Mutui Italia 2011: i mutui a tasso fisso conquistano gli italiani

Dal mutuo per l'acquisto della prima casa alla durata del mutuo: ecco il ritratto del richiedente italiano

di Redazione Finanza Personale, pubblicato il

Mutui.it sostiene infatti che il 3% di coloro che richiedono un mutuo oggi abbia più di 60 anni. Il profilo del richiedente medio, over 60, è solitamente corrispondente a colui che è appena andato in pensione, e che grazie al trattamento di fine rapporto desidera poter effettuare un investimento immobiliare per sé o per i figli (o per i nipoti) accompagnando le risorse proprie con un finanziamento parziale da parte della banca.

Mutuo acquisto prima casa

Appare infatti particolarmente ridotta, rispetto alla media nazionale, la richiesta per finanziare l’acquisto delle prime case (il 41% del totale). Il 25% delle domande di mutuo è invece riferibile alla necessità di acquistare una seconda casa.

Sostituzione mutuo e surrogazione mutuo

Al di là di un complessivo 66% di finanziamenti domandati per favorire operazioni di natura immobiliare, permane un terzo di richieste riconducibili a esigenze di surroga o di sostituzione, o ancora per ottenere liquidità da utilizzare per finalità personali o, più spesso, familiari.

Mutui tasso fisso

Particolarmente interessante è anche osservare le abitudini di indebitamento di tali soggetti, e le loro richieste medie. Si scopre in tal modo che quasi sei over 60 su dieci hanno contratto un mutuo indebitandosi a tasso di interesse fisso, preferendo in tal modo la certezza dell’importo delle rate all’indebitamento a condizioni di onerosità che siano indicizzate a un tasso di interesse in linea con i parametri in uso nei mercati finanziari.

Durata mutuo casa

La durata media dei piani di ammortamento per i mutui casa over 60 è inoltre particolarmente ridotta: la ricerca Mutui.it sostiene infatti di riscontrare estensioni medie pari a 12 anni, frutto di una ricerca di compatibilità con i requisiti standard di finanziamento concessi dagli istituti di credito (i quali difficilmente erogano mutui che prevedano la scadenza naturale del rimborso sopra i 75 o gli 80 anni anagrafici).

Importo mutuo

L’importo medio richiesto è invece pari a 118 mila euro, con un loan to value (cioè, la proporzione tra quanto richiesto in finanziamento, e il valore di mercato dell’investimento) che raramente sale oltre il 50% (la media è il 44,8%). Infine, un rapido sguardo al panorama Italia. La percentuale di mutui richiesti dagli over 60 sale infatti al 4,33% in Calabria, regione dove le domande di finanziamenti da parte di questa fascia d’età è la più elevata in Italia. Gli over 60 meno indebitati per i mutui casa si trovano invece in Lombardia, unica regione ad annoverare una proporzione inferiore al 2% (1,91%). Nelle prossime settimane apriremo un nuovo capitolo di questa analisi. Ci chiederemo cioè se gli istituti di credito italiani hanno a disposizione dei prodotti bancari davvero utili per soddisfare le esigenze degli over 60, che – visto e considerato l’allungamento della durata della vita – dovrebbero poter crescere costantemente nel corso degli anni.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Mutui e Prestiti

Leave a Reply