Mutui casa: rallentano erogazioni primo semestre 2011

Roma è la prima provincia per erogazioni mutui casa nel primo semestre 2011

di , pubblicato il

Mutui erogazioni primo semestre 2011MutuiOnline ha rilevato l’andamento delle erogazioni dei mutui casa per quanto concerne la prima parte dell’anno. Stando a quanto dichiara l’operatore, nel secondo trimestre dell’anno gli istituti di credito italiani avrebbero erogato oltre 14,2 miliardi di euro, che cumulati alle attività di erogazione del periodo gennaio – marzo 2011, conducono il livello complessivo dei mutui casa concessi dalle banche italiane a quota 27,75 miliardi di euro.

Consolidati i dati di cui sopra, è semplice notare un passo indietro piuttosto corposo rispetto a quanto riscontrato nel corso dello stesso periodo dello scorso anno. All’epoca, infatti, i mutui erogati dalle banche italiane furono superiori ai valori attuali di circa 7 punti percentuali, mentre il primo semestre del 2010 era stato contraddistinto per un discreto rialzo (18%) rispetto allo stesso periodo del 2009. La nuova inversione di tendenza sembra caratterizzare piuttosto efficacemente le tensioni internazionali sui mercati finanziari di riferimento.

Mercato immobiliare 2011: Roma prima per mutui casa

Interessanti anche i dati sulla concentrazione territoriale delle operazioni di mutuo casa, con Roma che è la prima provincia italiana a contribuire alle erogazioni di finanziamenti immobiliari, con un volume complessivo di oltre 3,3 miliardi di euro, in sviluppo di quasi 9 punti percentuali rispetto ai primi sei mesi dello scorso anno, e con una quota sul totale italiano pari all’11,6%, contro l’11% del 2010. L’altra grande metropoli italiana, Milano, si deve invece “accontentare” di una fetta del mercato italiano pari al 10,9%, stabile su base annua, ma con una crescita delle erogazioni del 3,7% a quota 3,1 miliardi di euro. Contrariamente a quanto fosse possibile prevedere, inoltre, l’andamento delle erogazioni di mutui al Sud e nelle Isole è sostanzialmente positivo, con un apprezzamento di 3,45 punti percentuali a quota 5,6 miliardi di euro, e una quota sul totale della nazione che supera il 20%. Nel Centro Italia la crisi del mercato immobiliare sembra invece essere più evidente, con una contrazione del livello dei mutui erogati pari a 6 ,4 punti percentuali, per un totale di 6,5 miliardi di euro, ma una quota sul totale che tiene intorno al 23,6%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: