Mutui: al via la rinegoziazione per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, info CDP

A breve partirà la rinegoziazione mutui per province, comuni, città metropolitane, unioni di comuni, comunità montane, province autonome e regioni.

di , pubblicato il
A breve partirà la rinegoziazione mutui per province, comuni, città metropolitane, unioni di comuni, comunità montane, province autonome e regioni.

La Cassa Depositi e Prestiti comunica che dal 6 maggio partirà il nuovo piano di rinegoziazione dei mutui per province, comuni, città metropolitane, unioni di comuni, comunità montane, province autonome e regioni.

L’operazione di rinegoziazione coinvolgerà 7.200 enti territoriali per complessivi 135 mila mutui. Gli enti grazie a tale iniziative potranno mettere a disposizione risorse fin da subito e queste potranno essere destinate anche ad interventi necessari per far fronte all’emergenza Coronavirus.

La più vasta operazione di rinegoziazione mutui degli ultimi anni

Cassa Depositi e Prestiti dal 6 maggio effettuerà la più vasta operazione di rinegoziazione mutui degli ultimi anni. Le risorse liberate saranno fino a 1,4 miliardi per supportare l’emergenza Covid-19 mentre i mutui rinegoziabili saranno 135 mila a sostegno di 7.200 enti territoriali per un totale di 34 miliardi di debito complessivo.

Come rinegoziare un mutuo

I comuni, le province, le città metropolitane, le unione di comuni, le città montane, le regioni e le province autonome potranno utilizzare le proprie credenziali sul portale enti locali PA oppure registrarsi seguendo le indicazioni a video.

Si potranno scegliere i mutui che si intendono rinegoziare: basterà visionare le condizioni e selezionare quelli che si vogliono negoziare di nuovo.

Lo step successivo sarà quello di confermare le proposte della Cassa Depositi e prestiti, creare la domanda e visionare tutti i documenti necessari per la rinegoziazione. Infine si dovrà caricare tutta la documentazione richiesta.

Si riceverà poi l’esito dell’ operazione e così sarà possibile inviare la proposta contrattuale. Infine, entro il 19 giugno, , verrà inviata una Pec di conferma del perfezionamento.

Per fornire supporto, comunque, la Cassa Depositi e Prestiti ha attivato una linea telefonica dedicata. Si potrà contattare la sede CDP più vicina e per tutte quante le informazioni sarà sempre attivo il numero verde 800.020.

030.

[email protected]

Argomenti: ,