Quali sono i 4 migliori buoni fruttiferi del 2023, con interessi fino al 4,50%?

Ecco la top 4 dei migliori buoni fruttiferi postali del 2023, quelli che offrono i tassi di interesse più alti, fino al 4,50%.

di , pubblicato il
Buoni fruttiferi postali, i migliori del 2023.

Il 2023 è arrivato e nulla è cambiato sul fronte dei buoni fruttiferi postali. Si attendono, però, nuove emissioni per l’anno in corso anche se Cassa Depositi e Prestiti non ha annunciato quando ci saranno.

Al momento, quindi, si potrà continuare a fruire di titoli con un tasso di interesse anche fino al 4,50% grazie all’ultimo aggiornamento del 27 ottobre.

La sottoscrizione di tutti quelli non dedicati ai minori, potrà avvenire online (da web o da app) se si è titolari di un libretto Smart o di un conto BancoPosta abilitati ai servizi dispositivi online. Inoltre si potranno sottoscrivere presso l’ufficio postale, sempre per importi uguali e multipli di 50 euro.

I bfp dedicati ai minori, invece, si potranno sottoscrivere negli uffici postali (con documento di identità valido e codice fiscale del richiedente/minore) oppure online da sito o da app BancoPosta. Quest’operazione, però, si potrà eseguire solo dopo l’abilitazione del libretto minori se si è un genitore titolare di un libretto Smart dispositivo.

I buoni fruttiferi postali, in questo caso, saranno emessi in forma de materializzata e collegati al libretto minori.

La top 4 dei bfp

Quali sono i 4 migliori buoni fruttiferi postali del 2023? Senza dubbio, quello che offre rendimenti più alti è il titolo dedicato ai minori. Questa tipologia di buono è il regalo perfetto per accompagnare la crescita dei piccoli. Il rendimento, infatti, cresce fino al compimento dei diciotto anni di età. Ecco il tasso di interesse annuo lordo: il 2,50% dopo 1 anno e 6 mesi, 2 e 3 anni e il 2,75% dopo 4 anni. Al termine del 5° anno si ha diritto al 3%, al termine del 6° e 7° del 3,25%, al termine dell’8°, 9°, 10° e 11° del 3,50% e al termine del 12°, 13°, 14° e 15° del 4%. Infine al termine del 16°, 17° e 18° anno del 4,50%.

Nella top 4 dei migliori buoni fruttiferi postali di inizio 2023 c’è il Rinnova che premia la fedeltà. È dedicato, infatti, a chi rimborsa uno o più titoli scaduti purché rimborsati a partire dal 20 settembre 2022 ed entro il periodo di collocamento del buono. Il Rinnova è l’ideale per chi vuole reinvestire i propri risparmi fino a 6 anni e offre flessibilità di rimborso anche dopo 3 anni con il riconoscimento degli interessi maturati nei primi 3 anni. Si ottiene con esso un tasso di interesse annuo lordo del 2% dopo 3 anni e del 3,25% dopo 6 anni.

Quali sono gli altri buoni fruttiferi postali che rendono di più?

Tra i migliori bfp di Poste Italiane di gennaio 2023 ci sono anche i 4×4 per chi vuole investire il proprio denaro fino a 16 anni contando su rendimenti che crescono nel tempo. Il rimborso si può chiedere quando si vuole ma il riconoscimento degli interessi avviene invece solo dopo 4, 8 e 12 anni. Ecco il rendimento effettivo annuo lordo alla fine di ciascun periodo: 1,50% dopo 4 anni, 2% dopo 8 anni, 2,25% dopo 12 anni e 3% dopo 16 anni.

Offre un tasso di interesse fino al 3% annuo lordo, infine, anche il buono fruttifero postale Soluzione Eredità. Quest’ultimo è dedicato a chi ha un procedimento successorio concluso con Poste Italiane. Tale titolo permette di investire fino a quattro anni e di godere di un rendimento lordo annuo certo a scadenza che è, come detto, del 3%. Il rimborso, così come per gli altri titoli, si può chiedere quando si vuole ma si ha diritto solo al capitale investito e non agli interessi maturati prima del quarto anno.

[email protected]

Argomenti: ,