Il miglior investimento in Poste Italiane di inizio luglio 2021 è la nuova offerta Supersmart 360 giorni?

Il miglior investimento in Poste Italiane di inizio di luglio 2021 è rappresentato dall'offerta Supersmart? Ecco la nuova promozione 360 giorni.

di , pubblicato il
Che investimenti fare in Poste Italiane

Il miglior investimento in Poste Italiane di questo inizio di luglio 2021 è rappresentato dall’offerta Supersmart? La risposta è: si anche da tale promozione. Se infatti non si vuole investire il proprio denaro in buoni fruttiferi postali che rendono interessi più elevati fino allo 0,75% (ma dopo 16 anni) si può scegliere proprio l’offerta Supersmart che offre un discreto tasso. Ecco maggiori dettagli in merito.

L’offerta Supersmart 360 giorni è il miglior investimento in Poste Italiane di inizio luglio 2021?

L’offerta Supersmart di Poste Italiane è quella grazie alla quale si avrà alla scadenza (breve) un tasso di interesse più alto previsto da quello sulle somme accantonate. Quest’offerta, che sarà una valida alternativa ai buoni fruttiferi postali per chi non desidera investimenti di lunghi periodi, non potrà essere sottoscritta da tutti. Sarà infatti un’esclusiva per i titolati del libretto Smart.
La si potrà attivare dal sito ufficiale di Poste Italiane oppure dall’applicazione BancoPosta ma solo se si è titolari di un libretto smart abilitato ai servizi dispositivi online. Chi non ce l’ha potrà aprire il libretto anche online ed attivare subito l’offerta. In alternativa ci si potrà sempre recare presso un ufficio di Poste Italiane.

Quanto rende l’offerta Supersmart: è il miglior investimento in Poste Italiane

Sicuramente l’offerta Supersmart è tra i migliori investimenti in Poste Italiane. Il motivo principale è la  breve durata. La nuova proposta del momento è la Supersmart 360 giorni che, come si evince dal nome, dura 360 giorni ed offre un rendimento annuo lordo a scadenza dello 0,40%. Tali condizioni sono in vigore dal 5 luglio. Si ricorda che l’importo minimo sottoscrivibile sarà di 1.000 euro incrementabile per 50 euro e multipli. L’ammontare complessivo degli accantonamenti, però, non potrà superare i 3.000.

000,00 euro. Poste Italiane comunica infine che al 31 dicembre di ogni anno, in mancanza di rendicontazione, si applicherà l’imposto di bollo in misura proporzionale secondo l’aliquota pro-vigente nel periodo di ogni singolo accantonamento.

Leggi anche: Come calcolare gli interessi dei buoni fruttiferi postali?

[email protected]

Argomenti: , ,