Mercato immobiliare 2011, Nomisma: la casa si acquista solo con il mutuo

Acquistare casa in contanti è quasi un sogno, acquistare casa con mutuo è la realtà degli italiani. La difficoltà di accesso al credito

di Redazione Finanza Personale, pubblicato il
Acquistare casa in contanti è quasi un sogno, acquistare casa con mutuo è la realtà degli italiani. La difficoltà di accesso al credito

Mercato immobiliare 2011

State per acquistare casa in contanti? Secondo quanto sostiene una recentissima ricerca condotta dalla Nomisma, fate parte di una fortunata minoranza di famiglie italiane che può effettuare un’operazione di compravendita immobiliare senza ricorrere alla richiesta di un finanziamento ipotecario presso uno dei tanti istituti di credito che costellano le offerte commerciali del sistema bancario e finanziario italiano.

Acquistare casa con mutuo

Secondo Nomisma, infatti, chi acquisterà una casa nei prossimi 12 mesi, per almeno il 75% delle volte lo farà attraverso la richiesta di un mutuo. Una percentuale che è in netto peggioramento rispetto alla precedente edizione dell’analisi di Nomisma, che prevedeva una percentuale di italiani, neo-acquirenti di casa attraverso un mutuo ipotecario – pari a circa il 50%. Ora, rimarrà da chiarire in che modo le previsioni di Nomisma possano essere concretizzate nella realtà. La percentuale di famiglie italiane che acquisteranno casa attraverso un mutuo, così in crescita su base annua, porterà infatti a un significativo incremento delle richieste di mutui ipotecari. Tali domande rischiano tuttavia di infrangersi contro le barriere delle ristrettezze creditizie da parte delle banche, che non hanno ancora ripreso a erogare finanziamenti con dinamismo. Calo compravendite immobiliari – Se quanto sopra dovesse verificarsi, equivarrebbe a dover ammettere la possibilità di un nuovo calo delle compravendite immobiliari, con conseguente ritardo nella ripresa di settore, e presumibile pressione al ribasso nei prezzi delle proprietà ad utilizzo abitativo. La preoccupazione maggiore è ancora una volta indirizzata alle famiglie giovani. Sempre secondo l’analisi compiuta da Nomisma, infatti, la percentuale delle famiglie di nuova costituzione che richiederà un mutuo per comprare casa è notevolmente superiore alla media delle famiglie italiane che si indebiteranno per effettuare la compravendita immobiliare: il 90%. Difficoltà accesso al credito – Una proporzione molto elevata, che rischia di essere scoraggiata dalla difficoltà di accesso al credito, ritardando il compimento di simili operazioni, o traslando l’indebitamento nel contesto familiare, con richieste di prestiti ai genitori.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Mutui e Prestiti