Lo sai che lo smartphone può farti risparmiare sulle bollette? Ecco alcune dritte

Grazie all’uso dello smartphone è possibile risparmiare sulle bollette e in generale sulle spese di casa. Ecco come.

di , pubblicato il
Grazie all’uso dello smartphone è possibile risparmiare sulle bollette e in generale sulle spese di casa. Ecco come.

Che lo smartphone sia stata la più importante ‘invenzione’ degli ultimi decenni è un dato incontestabile, che abbia rivoluzionato il modo di rapportarsi con gli altri, di informarsi e di vivere è incontestabile.

Che lo smartphone si trasformi in un navigatore satellitare, che funga da agenda e che ci permetta di avere a portata di mano ogni informazione di cui necessitiamo non è in discussione, ma che lo smartphone possa aiutarci a risparmiare sulle bollette e sulle spese di casa forse non lo sapevamo fino in fondo.

Ecco allora alcune dritte su come usare lo smartphone per risparmiare.

Risparmiare significa (anche) tenere sotto controllo i consumi di gas, luce e acqua

Segnaliamo due app che potrebbero interessarti perché permettono di tenere sempre ben in vista i consumi effettivi di acqua, luce e gas:

  1. Energy Tracker: un app molto semplice che permette di caricare le letture dei contatori di acqua, lice e gas e monitorare così i consumi che abbiamo;
  2. Omnia Genius: si tratta di un dispositivo molto semplice da montare (si tratta di uno Smart Box) che permette di analizzare i consumi e dunque di ottimizzarli al meglio – si tratta sicuramente del modo migliore per eliminare ogni forma di inutile spreco e ovviamente è gestibile da remoto con una app dedicata.

Altri modi per risparmiare e ridurre gli inutili sprechi grazie allo smartphone

Lo smartphone permette sempre più di gestire la nostra casa da remoto e in questo senso il risparmio può essere notevole:

  1. Condizionatori: lo smartphone permette di impostare la temperatura che desideriamo anche quando non siamo a casa, in maniera tale da poter gestire al meglio i tempi (e quindi i consumi e quindi i costi!);
  2. Riscaldamenti ed elettrodomestici: se avete un impianto di riscaldamento autonomo, mediante speciali termostati intelligenti e ovviamente app con algoritmi complessi e avanzati, è possibile gestire gli orari di accensione e spegnimento (nonché la temperatura) in maniera tale da avere sempre sotto controllo la situazione: certo, esiste già la possibilità di programmare l’accensione e lo spegnimento, ma se per caso ci capita di fare tardi? Oppure non ne sentiamo l’esigenza a partire dal medesimo momento? Insomma, la gestione è just-in-time!

Per concludere, esistono app che permettono di gestire in generale tutte le spese mensili e quindi di organizzare al meglio la nostra vita (offrendo anche utili consigli per il risparmio).

Insomma, lo smartphone può divenire un buon amico del risparmio.

Potrebbe interessarti: Risparmiare fino a 230 euro all’anno di luce e gas si può: ecco come

[email protected]

Argomenti: ,