Libretto di risparmio postale smart e ordinario di Poste italiane: quale scegliere?

Quale scegliere tra libretto di Risparmio postale Smart e ordinario di Poste italiane?

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Quale scegliere tra libretto di Risparmio postale Smart e ordinario di Poste italiane?

Il libretto di risparmio postale, insieme ai buoni fruttiferi postali, di Poste Italiane dà la possibilità di gestire in modo economico le proprie somme di denaro. Esso è un prodotto che offre molti vantaggi come la semplicità e la rapidità d’uso, l’economicità del servizio e la non obbligatorietà di avere un conto corrente. Ecco dunque le principali info sul libretto di risparmio postale smart e ordinario.

Libretto di risparmio ordinario: le info

Il libretto ordinario di Poste Italiane è quello grazie al quale si potranno effettuare prelievi e versamenti in tutti gli uffici postali usando anche la carta libretto. Su di esso, poi, si potrà accreditare la pensione sia ex Inpad che Inps e potrà essere cointestato al massimo tra quattro persone. Anche un minorenne potrà aprire tale libretto (ovviamente dovranno essere presenti anche i genitori) ma dovrà essere l’unico intestatario di esso.

Il tasso nominale annuo lordo sarà dello 0,01% in quanto tale cifra è in vigore dal 18 febbraio 2016. Le Poste comunicano poi che per l’apertura di esso non si pagherà nulla e non finisce qui. Anche le operazioni di prelievo e di versamento  saranno gratuite ma non lo saranno invece gli oneri di natura fiscale.

Libretto di risparmio Smart: le info

Con il libretto di risparmio smart si potranno eseguire girofondi dal conto corrente BancoPosta o libretto ordinario allo Smart e viceversa nonché effettuare girofondi dall’ufficio postale, ATM, RPOL, BPOL e dall’applicazione di risparmio postale. Grazie ad esso, inoltre, si potranno effettuare ricariche online alla postepay e si potranno anche acquistare buoni fruttiferi postali.

Sul sito delle Poste, a questo indirizzo, è presente al momento l’offerta supersmart che permetterà di ottenere un tasso di interesse più elevato a scadenza sulle somme accantonate. L’accantonamento dovrà essere almeno di 180 giorni e di minimo 1000 euro. Si avrà un tasso di interesse pari allo 0,40% anno lordo.

L’offerta Supersmart si potrà attivare in ufficio postale o se avrete attivato le funzionalità dispositive del servizio Risparmio Postale online RPOL direttamente online. Sulle somme non oggetto di accantonamento (ovvero le somme libere) sarà riconosciuto il tasso base del libretto smart ovvero dello 0,05% annuo.

Leggete anche: Buoni fruttiferi postali di Poste Italiane: come riscuotere quelli ereditati? Quali documenti per successione?.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Libretti risparmio postale