Mercato immobiliare 2011 Italia: quali sono le tendenze dell’anno?

Esaminiamo in questo articolo le varie tecniche per capire il mercato immobiliare in Italia.

di Massimo Cedrato, pubblicato il

Mercato immobiliare italiano previsioni

Ogni nuovo investitore che vuole entrare nel mercato immobiliare e vuole diventare un ottimo investitore deve prima di ogni cosa sapere a cosa va incontro, mi spiego meglio, bisogna saper leggere e capire il mercato immobiliare in Italia; d’altronde il “lavoro” di ogni buon investitore è quello di comprare al prezzo più basso per rivendere al prezzo più alto e quindi bisogna aver compreso quello che è la stima del “mercato” di appartenenza di una dato immobile, è il più importante fattore da valutare nell’investimento stesso. Essere vincenti negli investimenti immobiliari significa saper valutare il mercato. Valutare il mercato vuol dire, in termini pratici, sapere quanto è alta la probabilità di rivendere un determinato immobile entro un dato periodo e ad un certo prezzo. E sapere di poter vendere ad un certo prezzo significa avere una buona sicurezza sul successo dell’investimento. Per questo se vogliamo avere successo negli investimenti immobiliari, sapere valutare il mercato deve essere il nostro primo obbiettivo.

Investimenti immobiliari

Certamente i metodi sono vari e chiaramente diversi e molto fa l’esperienza nel settore. Ma per chi si sta avvicinando proprio negli ultimi anni in questo tipo di investimento, ha dalla sua parte una serie di strumenti che possono favorire la ricerca del giusto prezzo, e parlo dei moderni sistemi di pubblicazione delle vendite di immobili, come riviste specializzate e siti internet. Voglio comunque fare presente che cercare in giro per internet serve solo ed esclusivamente per farsi un’idea di quelle che sono le richieste, che i privati o le agenzie, fanno al pubblico, perché è facile intuire che i prezzi al rogito (cioè alla vendita davanti al notaio) sono sicuramente più bassi. Quindi visionare annunci serve per darci un’idea del tipo di abitazioni che sono in vendita in una determinata zona della città e quali sono le richieste.

Come comprare casa

Una volta che ci siamo fatti un’idea sulla zona che teniamo d’occhio ed aver scelto la fascia di mercato che più ci interessa possiamo cominciare ad approfondire le nostre informazioni. Intanto dobbiamo partire dal fatto che molte informazioni ci vengono direttamente fornite dagli annunci stessi, in fatti possiamo trovare fotografie, metratura e prezzo al mq, condizioni d’uso dello stabile e dello stato dell’immobile, esistenza o meno di servizi pubblici come trasporti e scuole, informazioni sulla presenza di una zona commerciale piuttosto che una zona tranquilla e isolata dalla confusione di strade principali; dobbiamo tenere sempre presente che una volta acquistato l’immobile dobbiamo rivenderlo e dobbiamo quindi identificare subito gli aspetti positivi per poter poi convincere chi deve comprare.

Il secondo passo che dobbiamo fare è quello di verificare in quanto tempo la tipologia di immobile che teniamo d’occhio viene venduto, in questo settore non possiamo permetterci ci tenere troppo fermo un immobile, più passa il tempo e più rischiamo di perdere il prossimo affare, il consiglio è quello di spendere di più per risparmiare tempo dopo.

Consigli su come comprare casa

Una volta che siamo riusciti a farci un’idea abbastanza completa della situazione, e siamo riusciti a selezionare una cerchia ristretta di immobili non ci resta che andarli a visionare personalmente. Guardando fisicamente gli immobili ci rendiamo subito conto di cosa abbiamo davanti, se abbiamo scelto in maniera corretta, se ad esempio l’abitazione non è come avevamo previsto, in oltre possiamo (nel caso ci troviamo davanti il venditore privato) subito capire le intenzioni del proprietario, se è disposto a trattare nel prezzo; io diffido sempre da chi non scende di prezzo o che comunque non tratta nella valutazione della casa, perché spesso sono abitazioni messe in vendita da poso e i proprietari non essendo ancora “stanchi” del tempo passato senza vendere non si rendono conto che non spunteranno mai il loro prezzo. Se invece ci troviamo davanti l’agente immobiliare dobbiamo stare attenti, e non dobbiamo mai dimenticare, che il loro lavoro è vendere vendere e ancora vendere, tutto quello che ci dicono (e che non ci dicono) ha solo la finalità di farsi fare una proposta da presentare al proprietario.

A questo punto non ci resta che tirare le somme, inutile ripetere ciò che abbiamo detto negli articoli precedenti, mi riferisco al fatto di puntare ad appartamenti con un prezzo di acquisto inferiore del valore di mercato del 20 25%, dovete essere voi a rendervi conto di cosa vi trovate davanti, ricordate che un buon affare non è quello che ci fa guadagnare subito tanti soldi, ma è quello che ci porta “pochi” soldi in brevissimo tempo e che nel lungo termine ci porta ad avere più proprietà sotto mano e più potere di scelta.
Detto questo, personalmente non smetterò mai di buttare anche un occhio a quelle che sono le aste immobiliari, è vero che si tratta di un mercato e di un tipo di investimento completamente diverso, ma gli affari sono affari, e dove c’è da investire dobbiamo sempre essere presenti e pronti!

Ricordo che per qualsiasi domanda o problematica sugli investimenti nel settore immobiliare, potete visitare il nostro forum alla sezione mercato immobiliare a questo link.

Massimo “messimo” Cedrato – Moderatore Forum, Sezione Mercato Immobiliare

Vuoi avere tante altre dritte su come investire in immobili? Leggi gli altri articoli di Messimo:

Investire in immobili: loft e mansarda quanto convengono?

Guadagnare con immobili: quando da cosa nasce…casa. Parte 2°

Guadagnare con immobili: quando da cosa nasce…casa

In più, se sei un proprietario di immobili, forse ti potrebbe anche interessare:

Rivalutazione rendite catastali e introduzione Imu: caldo autunno per i proprietari di immobili?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Immobiliare

Leave a Reply