Le 9 regole che puoi seguire per risparmiare su bollette, internet, RC auto, conto corrente e tanto altro

Siamo a ottobre ed è il momento giusto per dare inizio a un inverno all’insegna del risparmio: ecco nove consigli utili.

di , pubblicato il
Siamo a ottobre ed è il momento giusto per dare inizio a un inverno all’insegna del risparmio: ecco nove consigli utili.

Sostariffe, leader nella comparazione delle offerte, ha stilato una lista dei migliori 10 consigli per ridimensionare le spese e ottenere benefici economici in vista dell’autunno e dell’inverno che sta per arrivare. Ci siamo ispirati a questo decalogo, ma abbiamo inserito anche qualche suggerimento nostro.

Ecco allora le regole da seguire se intendi davvero risparmiare in maniera consistente su tutta una serie di voci di spesa, dalle utenze domestiche a internet fisso e mobile, passando per RC auto e conto corrente.

Le regole per risparmiare a partire dall’autunno: come puoi agire per le bollette di luce e gas

Uno dei modi per risparmiare è quello di analizzare attentamente le offerte del mercato libero per quanto riguarda le bollette della corrente elettrica: una valutazione necessaria, ma che deve essere effettuata sempre a partire dall’analisi dei propri consumi. Ad esempio: quali sono le ore che siamo in casa? Quali servizi aggiuntivi mi può dare questo o quell’operatore del libero mercato?

E con il gas è possibile risparmiare? In realtà, una buona opportunità sarebbe quella di verificare le tariffe cosiddette “dual fuel”: si tratta di quelle compagnie che offrono contratti unificati per la fornitura di luce e gas. Spesso, è possibile avere dei vantaggi concreti in termini di risparmio di denaro, quello che si risparmia è sicuramente il tempo perché le bollette sono solitamente unificate.

Internet a casa e telefonia mobile: sai che puoi risparmiare un bel po’?

Il mondo delle offerte per internet a casa è una selva molto complessa, ma dobbiamo imparare a orientarci. La prima domanda che devi porti è qual è il tipo di utilizzo che fai di internet a casa (telelavoro, ad esempio), in maniera tale da poter valutare con attenzione il rapporto tra costi e velocità del servizio.

Negli ultimi tempi, le tariffe sulla fibra ottica (FTTH) o fibra mista rame (FTTC) sono diventate particolarmente convenienti, offrendo solitamente anche chiamate gratuite verso fissi e mobili e offrendo a volte anche dei servizi aggiuntivi. Quali ad esempio la TV a pagamento.

E arriviamo al quarto consiglio per risparmiare: molti di noi non riusciamo più a fare meno delle nostre piattaforme di intrattenimento preferite e anche queste piattaforme hanno un costo. Il consiglio è semplicissimo: prendi le bollette del tuo contratto internet a casa e somma quanto spendi per le TV a pagamento; a questo punto, puoi cercare l’offerta di internet a casa con servizi di streaming che fa a caso tuo e verificare quanto puoi risparmiare con un contratto unico.

Anche sulle tariffe mobile bisogna stare molto attenti: ci sono molte compagnie che offrono tariffe davvero vantaggiose con un grosso numero di GB e telefonate e SMS gratuiti verso tutti. Quale scegliere? Innanzitutto, occorre fare una prova: nelle zone che frequenti solitamente questo o quell’operatore hanno campo oppure no? A quel punto, potrebbe essere il caso di passare a un nuovo operatore, soprattutto se hai ancora un vecchio contratto: attenzione però ai costi di ‘passaggio’; se spendi 10 euro per passare a un nuovo operatore, quella spesa deve essere ammortizzata nei mesi (attraverso il risparmio nei confronti del vecchio contratto), prima di passare a un altro operatore ancora. Le compagnie tendono a guadagnare molto in questi ‘passaggi’ ed un guadagno per un operatore è una perdita per le tue tasche.

RC auto, conto corrente e mutuo: le gatte da pelare su cui puoi risparmiare

L’assicurazione auto dura esattamente 12 mesi e se è in scadenza il nostro consiglio è quello di valutare con attenzione le polizze online: è possibile risparmiare davvero tanto. Ovviamente a incidere sui costi sono anche le coperture aggiuntive. Il modo migliore per risparmiare su questa voce di spesa è quella di utilizzare i comodi comparatori online e scegliere la polizza più conveniente a partire dalle proprie esigenze.

Per quanto riguarda il conto corrente, il suggerimento non può che essere uno: aprire un conto online. Il risparmio è davvero notevole: molti conti online non fanno pagare neanche l’imposta di bollo o il famigerato canone mensile e permettono di effettuare bonifici, pagamenti di F24 in tutta sicurezza, rapidamente e spesso senza costi aggiuntivi.

Se vuoi cambiare banca o aprire un nuovo conto corrente, c’è un’altra questione che devi valutare: il costo della carta di credito. Si trovano molte banche online che presentano costi molto bassi o addirittura gratuiti. Insomma, devi capire qual è il tuo profilo di consumatore e scegliere ciò che ti permette di risparmiare non rinunciando a nulla.

Capitolo mutuo. Ci troviamo in un periodo particolarmente buono per chi intende acquistare un immobile e investire nel mattone. Lo sapevi che sono scesi i tassi di interesse dei mutui? Insomma, se abbiamo in mente di acquistare una prima casa o di dare avvio a una startup, questo è indubbiamente il momento giusto!

Potrebbe interessarti: Riscaldamento, accensione per fasce: date, regole per gestire le temperature e come risparmiare

[email protected]

Argomenti: ,