Investire sul mattone: è il momento giusto per chiedere un mutuo?

Mutui: è ancora il momento per acquistare casa?

di , pubblicato il
Mutui: è ancora il momento per acquistare casa?

Gli italiani continuano a voler acquistare casa e in molti si ritrovano a dover chiedere mutui. Nonostante la pandemia,quindi, investire nel  mattone resta uno dei punti fermi in cui ci si rifugia in quanto si crede sia un porto sicuro. Ma questo è il momento giusto per chiedere un mutuo per acquisto casa?

Mutui acquisto casa: le ultime novità

Dall’analisi dell’Osservatorio Mutui di MutuiOnline.it emerge che nel quarto trimestre a ottobre le richieste di mutui con finalità acquisto prima casa hanno raggiunto i massimi dal terzo trimestre dello scorso anno. Si è passati, infatti, dal 45,1% al 47,4% dei tre mesi precedenti. Costanti anche le domande di mutuo per acquisto seconda casa al 5,6% rispetto al 6,3% dello scorso trimestre.

La novità è che in questi tre mesi si è registrato un allungamento del periodo di ammortamento. I finanziamenti a 16-20 anni, ad esempio, sono saliti a quota 30,3 dal 30,1% mentre quelli a 26-30 anni dal 26,5 al 27,3%. Il motivo di tale allungamento è sicuramente l’incertezza del proprio reddito nonché la possibilità di gravare di meno sul bilancio della famiglia.

Mutui: è ancora il momento per acquistare casa?

I tassi sono ancora ai minimi per cui è ancora il momento di investire nel mattone. A ottobre l’Euribor a 1 mese è passato a – 0,54% contro il -0,52% mentre quello a 3 mesi dal – 0,49% al -0,51%. L’Eurirs (che è il parametro di riferimento per i mutui a tasso fisso) si è portato ad ottobre a -0,24 per il 10 anni (-0,20%), a 0,01% per il 20 anni (0,04%) e a -0,01% (0,01%) per il 30 anni.

I finanziamenti più richiesti dai dati che emergono dall’analisi dell’ Osservatorio Mutui di MutuiOnline.it sono quelli per l’acquisto della casa e l’importo medio richiesto per essi è salito dell’1,9% arrivando a toccare i 134.574 euro.

Potrebbe interessarti:  Mutui: tassi di interesse favorevoli, lo scenario disegnato dalla BCE è incoraggiante

[email protected]

Argomenti: ,