Interruzione luce maltempo 2018: esiste risarcimento per mancata erogazione energia elettrica?

Interruzione luce a causa del maltempo 2018: esiste risarcimento per mancata erogazione energia elettrica?

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Interruzione luce a causa del maltempo 2018: esiste risarcimento per mancata erogazione energia elettrica?

L’Italia si prepara ad essere attanagliata da un’ondata di maltempo e di freddo proveniente dalla Siberia. Tra le problematiche principali di ciò vi è sicuramente il rischio di black-out ovvero dell’interruzione dell’energia elettrica causato da fenomeni metrologici di grande entità che mettono a serio rischio la rete elettrica locale. Ci si chiede quindi se per tale grave danno è possibile avere un risarcimento. Ebbene la risposta è si ma solo in alcuni casi.

Black out maltempo e gelo: quando si ha diritto al rimborso

L’Autorità per l’energia elettrica, il gas ed il sistema idrico ha emanato una tabella nella quale è chiarito per quali casi si ha diritto al rimborso per manca erogazione dell’energia elettrica. In primis, comunichiamo che se l’interruzione della luce è al di sotto delle otto ore non vi sono rimborsi. Dalle otto alle sedici ore i rimborsi dipendono da vari fattori come il numero degli abitanti del comune interessato dal black out, il tipo di impianto a bassa o a media tensione ed infine il preavviso.

Qualora vi sia preavviso di distacco elettricità,. il rimborso sarà in automatico di 30 euro. Inoltre saranno erogati ulteriori 15 euro per ogni 4 ore aggiuntive fino ad un massimo di 300 euro. Stesso identico meccanismo per l’interruzione di energia elettrica senza preavviso. La soglia minima di durata del black out, però, in questo caso varierà a seconda del numero di abitanti. Se sono coinvolti più di cinquantamila abitanti la soglia sarà di 8 ore, se gli abitanti coinvolti andranno dai cinquemila ai cinquantamila la soglia sarà di 12 ore mentre se gli abitanti saranno meno di cinquemila la soglia minima di durata del black out sarà di 16 ore.

Rimborso energia elettrica per black out

Qualora il rimborso nei casi su citati non partisse automaticamente (in bolletta l’accredito dovrebbe avvenire entro sessanta giorni) allora bisognerà fare richiesta scritto entro otto mesi dal giorno in cui si è verificata l’interruzione di energia elettrica. La compagnia, poi, entro tre mesi dovrà fornire una risposta sul perché del mancato rimborso o dovrà procedere immediatamente all’accredito della cifra spettante. Ricordiamo infine che i morosi non riceveranno tale rimborso così come coloro che hanno causato l’interruzione dell’energia e qualora non via sia una dichiarazione di conformità dell’impianto.

Leggete anche: Offerte Enel Energia luce febbraio 2018: a confronto GiustaPer TeBioraria e Sempreconte.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Per la casa, Utenze domestiche

I commenti sono chiusi.