Incentivi auto 2023: ecco i modelli più convenienti da acquistare

Oggi al via gli incentivi auto 2023: ecco alcuni tra i modelli più convenienti.

di , pubblicato il
Incentivi auto 2023.

Arrivano i nuovi incentivi auto 2023 per acquistare veicoli a basse emissioni. Oggi alle 10, infatti, si è riaperta la piattaforma che permette ai concessionari di fare domanda di sgravi.

I fondi disponibili per l’anno in corso sono 630 milioni per mezzi di categoria M1 (autoveicoli), per motocicli e ciclomotori (L1e-L7) e per veicoli commerciali (N1- N2).

Contrariamente al passato, però, non ci sarà più l’extrabonus per l’acquisto delle auto elettriche/ibride plug.in per le quali il contributo arrivava fino a 7500 euro per chi aveva un Isee sotto i 35 mila euro.

La partenza degli incentivi è una buona notizia per gli italiani. Costoro, infatti, continuano a preferire l’auto nonostante la riduzione dei redditi, della crisi e del caro benzina.

Il motivo principale è che molti devono raggiungere luoghi che non sono coperti a sufficienza dai mezzi pubblici (le cui corse sono ancora insufficienti nonostante gli aumenti dei biglietti di gennaio).

Gli italiani preferiscono poi l’auto anche a causa dell’inaffidabilità degli orari e perché ritengono che i mezzi pubblici siano scomodi e poco climatizzati. Preferiscono le automobili, inoltre, coloro che hanno la necessità di accompagnare persone con limitazioni di mobilità come i bambini, i disabili e gli anziani.

Ecoincentivi auto 2023

Gli incentivi auto 2023 sono ripartiti in varie fasce. C’è quella tra 0-20 g/km (incluse auto elettriche) che prevede un bonus fino a 5 mila euro con rottamazione e 3 mila senza. Il prezzo di listino del mezzo, però, non deve superare i 42.500 euro (Iva compresa).

C’è poi la fascia compresa tra 21-60 g/km (ibridi plug-in) per le quali con rottamazione si ha un bonus di 4 mila euro e senza di 2 mila euro con prezzo di listino veicolo fino a 55 mila euro (Iva inclusa).

Per i veicoli con emissioni tra 61-135 g/km il contributo è di 2 mila euro ma solo con rottamazione.

Sono poi destinati 150 milioni di euro per i veicoli commerciali elettrici e 40 milioni per le moto e i ciclomotori. Come detto, le prenotazioni sono partite oggi alle 10 sulla piattaforma eco bonus.mise.gov.it.

Alcuni tra i modelli più convenienti

Bisognerà affrettarsi per fruire degli incentivi auto 2023. Tra i modelli da scegliere per avere un buon rapporto qualità/prezzo c’è il Suv Citroen C3 Aircross. Sul sito ufficiale che il Suv PureTech 110cv Live ha un prezzo di listino di 22.150 euro che con lo sconto di 4200 euro avrà un prezzo in promozione di 17950 euro. Il prezzo con il finanziamento SimplyDrive oltre oneri finanziari è di 16950 euro.

La Dacia Duster versione 4×2 e motore a benzina 1.0 TCe 90 Cv, come spiega Larepubblica, parte da un costo in promozione di 16.550 euro che scenderà di 2 mila euro in caso di rottamazione.

C’è poi la Fiat 500 elettrica per la quale, si legge sul sito ufficiale, si ha uno sconto di 1.500 euro per la rottamazione più 5 mila euro per incentivi statali. L’offerta è valida solo in caso di rottamazione di un veicolo omologato fino a euro 4 e di proprietà del cliente/familiare convivente da almeno 12 mesi. Il prezzo di listino è di 29.950 euro (Ipt e Pfu esclusi), la promozione con incentivo statale è di 23.450 euro.

Chiudiamo con la Toyota Yaris Hibrid il cui prezzo partirà da 18.600 euro invece di 21.350 euro come si legge sul sito web ufficiale. In caso di finanziamento Toyota Easy e di rottamazione fino a 5.500 euro di bonus anche grazie al WeHybrid Bonus Toyota e agli ecoincentivi statali.

[email protected]

Argomenti: ,