Incentivi auto 2020 e bonus locali: ecco dove puoi risparmiare fino a 9.600 euro

Se agli incentivi statali si sommano quelli locali per acquisto auto nuove il risparmio sarà davvero elevato: ecco i principali bonus locali.

di , pubblicato il
Se agli incentivi statali si sommano quelli locali per acquisto auto nuove il risparmio sarà davvero elevato: ecco i principali bonus locali.

A partire da agosto 2020 e fino a dicembre partiranno gli incentivi auto contenuti nel Decreto Rilancio che andranno dalla cifra di 1.750 euro fino a 10.750 euro. A questi si potranno sommare anche gli incentivi locali, regionali e comunali grazie ai quali si potrà risparmiare davvero una bella cifretta fino a 20.350 euro (a Milano).

C’è però da dire che gli incentivi locali saranno ridotti in quanto i fondi sono limitati. Il rischio è quello che si esauriscano in pochissimo tempo per cui i primi arrivati ne beneficeranno. Ecco allora dove si potranno trovare i principali incentivi locali auto.

Incentivi auto Emilia Romagna

In Emilia Romagna sono tornati gli incentivi per chi deciderà di acquistare un’auto ad alimentazione ibrida a basso impatto ambientale e a ridotto consumo energetico. Nel 2020 la Regione concederà un contributo per 3 anni denominato bando bollo di massimo 191 euro (uguale al costo medio del bollo di un’auto di media cilindrata) ai cittadini che risiedono in tale regione e che acquisteranno un’automobile ibrida di prima immatricolazione ad uso privato con alimentazione benzina-elettrico, benzina-idrogeno, gasolio-elettrico, metano-elettrico o gpl-elettrico.

Il contributo verrà accredito direttamente dopo essersi registrati sulla piattaforma web dell’ente e verrà erogato una volta all’anno dal 2020 al 2022 e potrà arrivare fino ad un massimo di 573 euro per auto. Per accedere al contributo non si dovrà fare nient’altro che inserire online i dati anagrafici, quelli della vettura e le coordinate postali o bancarie sulle quali si vorrà ricevere il contributo accreditandosi mediante Spid o FedeRa. La registrazione potrà avvenire entro le ore 12 del 31 dicembre 2020 a questo indirizzo.

Incentivi Comune di Milano

Sicuramente il Comune di Milano è quello che propone incentivi maggiori, eccoli:

  • auto elettrica: importo massimo del contributo 9.600 euro, contributo pari al 60% del costo totale (esclusi Iva e messa in strada), obbligo di rottamazione SI,
  • auto ibrida (benzina/elettrico- diesel/elettrico) contributo massimo 6.000 euro, contributo pari al 60% del costo totale (esclusi Iva e messa in strada), obbligo di rottamazione SI,
  • auto metano o benzina/metano: contributo massimo 5.000 euro, contributo pari al 50% del costo totale (esclusi Iva e messa in strada), obbligo di rottamazione SI,
  • auto Gpl o benzina /Gpl: contributo massimo 5.000 euro, contributo pari al 50% del costo totale (esclusi Iva e messa in strada), obbligo di rottamazione SI,
  • auto benzina Euro 6: contributo massimo 4.000 euro, contributo pari al 50% del costo totale (esclusi Iva e messa in strada), obbligo di rottamazione SI.

Per tutte le informazioni inerenti alla presentazione della domanda per accedere a tali contributi, leggi quest’articolo: Incentivi auto 2020: 3 vetture sotto i 4.000 euro, ecco dove devi avere la residenza per accedere al bonus

Incentivi auto comunali l’Aquila

Anche a l’Aquila si potrà presentare domanda per i contributi previsti. Al bando saranno ammesse le imprese, i professionisti e i cittadini in possesso di determinati requisiti, ecco il bando. Nel dettaglio si potrà ricevere un contributo a fondo perduto pari al 30% del costo totale del veicolo ad alimentazione elettrica acquistato. Il valore non potrà superare gli 8 mila euro per coloro che hanno P.Iva che accedono al contributo e i 4 mila euro per i cittadini privati che hanno diritto all’ecobonus statale. Tale contributo, infine, non sarà cumulabile con gli altri concessi da altri soggetti pubblici tranne che per l’ecobonus statale per l’acquisto e la rottamazione.

Leggi anche:  Incentivi auto 2020 benzina: i 5 modelli più venduti in Italia, ecco quanto si risparmia con il bonus

[email protected]

Argomenti: ,