Importi polizza auto calati nei primi mesi del 2019: ecco i dati

L'Osservatorio di Segugio.it comunica che gli importi delle polizze auto registrati ad inizio anno sono in calo e non solo: ecco tutte le rilevazioni fornite.

di , pubblicato il
L'Osservatorio di Segugio.it comunica che gli importi delle polizze auto registrati ad inizio anno sono in calo e non solo: ecco tutte le rilevazioni fornite.

L’Osservatorio di Segugio.it comunica che gli importi delle polizze auto registrati ad inizio anno sono in calo. Ciò quindi fa sperare che anche nei prossimi mesi gli assicurati italiani potranno pagare di meno per l’assicurazione sull’auto. Ecco allora le principali info in merito.

Diminuzione importo polizza auto

L’Osservatorio di Segugio.it comunica che a gennaio 2019 la media dei prezzi migliori scaturita dai preventivi effettuati sul portale è di circa 427 euro con il 2,7% in meno rispetto alla seconda parte del 2018. Ciò si è verificato a seguito del calo dei prezzi in quindici delle venti regioni d’Italia. La forbice delle variazioni è compresa tra il -11,1% del Molise e del -0,9% del Trentino Alto Adige. L’ammontare registrato in Emilia Romagna resta invece lo stesso rispetto al secondo semestre del 2018 mentre si sono avuti aumenti nelle Marche dello +0,3%, in Valle D’Aosta del +2,4% e in Abruzzo del +3,8%. La Campania continua infine ad essere quella con il best price più alto (ovvero la media dei migliori prezzi risultante da tutti i preventivi effettuati sul portale) che è di 666 euro mentre la più virtuosa risulta essere la Valle D’Aosta con 321 euro.

Gli altri dati dell’Osservatorio Segugio.it

L’Osservatorio di Segugio.it rivela che c’è stato un aumento della percentuale di utenti nella prima classe di merito: l’1,3% rispetto al semestre precedente. C’è stato inoltre un aumento del numero di coloro che non hanno commesso sinistri negli ultimi cinque anni: dall’84,6% all’86%.

Tra le polizze facoltative, poi, si evince che quella “furto e incendio” è la preferita dagli italiani in quanto a gennaio è stata inserita nel 28% dei preventivi. Rispetto all’anno scorso vi è uno +0,5% e ciò è dovuto anche anche al fatto che vi è stato un aumento delle auto immatricolate negli ultimi tre anni: +2,4% rispetto alla seconda parte del 2018. Molto gettonata è stata anche la polizza Kasko che è quella che copre i danni non provocati da altri e per i quali non è possibile avvalersi della polizza di responsabilità civile di qualcuno.

Calate le polizze per acquisto auto nuove e non solo

Dai dati rilevati dall’Osservatorio Segugio.

it si evince inoltre che rispetto ai primi sei mesi del 2018 sono calate le polizze per l’acquisto di auto nuova: passano infatti dal 7,9% al 6,1. Sono invece aumentate quelle per l’acquisto di auto usate che (prendendo in considerazione il medesimo periodo) passano dal 16,2% al 18,2%. Sempre secondo i dati, poi, si evince che il valore delle auto assicurate su Segugio.it cresce in media di 24.200 euro questo semestre contro i 23.600 euro di quello precedente.

Inoltre si evince che a inizio 2019 vi è stata un’inversione del trend di anzianità media delle auto usate. Risulta, infatti, esserci un calo del numero delle auto vecchie (oltre i sei anni) a favore di quelle più nuove (fino ai tre anni di vita) che rispetto al secondo semestre del 2018 crescono del 2,4%. Infine secondo i dati chi utilizza il portale Segugio.it potrà risparmiare in media il 47,5% della tariffa media della Rc.

Leggete anche: Prezzi benzina tornano a salire: autostrade e costi per l’auto il vero salasso.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.