Iliad prontissima al lancio, accordo per le sim card e intanto Tim, Vodafone, Wind-Tre e Fastweb litigano sul 5G

Iiad prontissima al lancio mette un altro mattone: le indiscrezioni parlano di un accordo per le sim card e intanto Tim, Vodafone, Wind-Tre e Fastweb litigano sul 5G.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Iiad prontissima al lancio mette un altro mattone: le indiscrezioni parlano di un accordo per le sim card e intanto Tim, Vodafone, Wind-Tre e Fastweb litigano sul 5G.

Iliad, il quarto operatore italiano, sembra che stavolta debutterà a breve. Secondo le indiscrezioni fornite qualche giorno fa dal quotidiano La Repubblica ciò avverrà per gli inizi di aprile. Ora arrivano altre news a confermare tale tesi in quanto sarebbe stato firmato un accordo con Auchan per le sim card. E intanto Tim, Vodafone, Wind-Tre e Fastweb si fanno la guerra per il 5G.

Iliad prontissima al debutto sul mercato: ecco perché

Secondo quanto comunica il quotidiano La Repubblica, Benedetto Levi, che è il giovane amministratore delegato della Iliad avrebbe siglato due importantissimi accordi. Il primo sarebbe quello con Auchan per far sì che vengano installati nei centri commerciali gestiti da Auchan dei distributori automatici di sim card Iliad. Ciò per rendere il quarto operatore telefonico italiano ancora più competitivo.

Il secondo accordo sarebbe quello in merito alla campagna pubblicitaria di lancio alla quale, forse, potrebbe partecipare anche Publitalia in modo tale da rendere visibile Iliad anche sulle reti Mediaset. Se tali accordi risultassero veri allora il debutto di Iliad davvero potrebbe esserci a cavallo tra la fine di marzo ed inizio aprile 2018. In contemporanea verrà lanciato anche l’operatore virtuale della Vei Srl che è del gruppo Vodafone e Tim aumenterà i punti vendita per Kena Mobile e, con tutta probabilità, anche per tale operatore arriverà il 4G.

Tim, Vodafone, Tre Italia e Win in lotta tra loro per colpa del 5G

La sperimentazione per il 5G prosegue in diverse città italiane. A  Torino c’è ad esempio la Tim che è impegnata nel settore culturale e turistico mentre a Milano la Vodafone impegnata sopratutto nel settore della salute. A Bari vi sono invece, Fastweb, Huawei e Tim mentre a L’Aquila la Wind ed Open Fiber.

A breve, però, sarà lanciata un’asta per il 5G dove gli operatori telefonici ovvero Tim, Vodafone, Wind-Tre, Fastweb insieme anche ad Iliad saranno chiamati a contendersi le frequenze liberate dalla televisioni come la banda 700 MHz.

Fastweb, Wind-Tre e la stessa Iliad, però, in merito a tale asta, avrebbero chiesto all’AGCOM di diramare le regole generali per il timore che Tim e Vodafone possano accaparrarsi  100 megaherts a testa dei duecento più ambiti. La banda in questione è quella numero 36-38 e per i tre, di tale banda, ogni operatore telefonico non dovrebbe aggiudicarsi più di 60 mega. Per arrivare a 100, però, si dovrebbe poi puntare su frequenze di banda confinante come la 34-36 che al momento è occupata da Eolo e da Linkem. Insomma il 5G non è ancora partito, Iliad non ha ancora debuttato e già è iniziata la guerra.

Leggete anche: Vei, l’operatore low cost di Vodafone, contrasterà Ia discesa in campo di Iliad con offerte a prezzi stracciati?.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Telefonia&Internet, Iliad, Offerte Fastweb, Offerte Tim, Offerte Tre, Offerte Vodafone, Offerte Wind