Iliad, cambio di rotta: arriva in estate 2018 con offerte a prezzi bassi e trasparenti e tuona contro Vodafone

Iliad, c'è il cambio di rotta: non debutta più in primavera ma in estate 2018 con offerte a prezzi bassi e trasparenti e tuona contro Vodafone.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Iliad, c'è il cambio di rotta: non debutta più in primavera ma in estate 2018 con offerte a prezzi bassi e trasparenti e tuona contro Vodafone.

Cambio di rotta per Iliad. L’azienda francese di proprietà di Xavier Niel, infatti, tramite il suo amministratore delegato italiano ha comunicato che il debutto sul mercato avverrà in estate 2018 e non in primavera secondo gli ultimi rumors che circolavano in rete. Lo stesso ha inoltre comunicato che saranno proposte agli utenti offerte a prezzi bassi e trasparenti.

Iliad, le ultime novità

Benedetto Levi, che è il Ceo italiano della Iliad, in un’intervista al quotidiano La Repubblica, ha fornito alcune importanti anticipazioni sul futuro del quarto gestore di telefonia nel nostro paese. In primis Levi ha comunicato che le voci diffuse in passato sul debutto di Iliad nel 2017 erano infondate in quanto l’obiettivo dell’azienda è quello di sbarcare in Italia entro l’estate 2018 con il marchio Iliad.

Il Ceo ha poi aggiunto che proprio in questo periodo per rispettare i tempi si stanno assumendo in tutta la penisola moltissime persone tra cui anche operatori call center. Su questi ultimi e sui negozi fisici Levi non si è però sbilanciato. Ha solo comunicato che l’azienda darà la possibilità agli utenti di di accedere comodamente alle offerte proposte.

Tariffe Iliad: parla Levi, il Ceo dell’azienda

Benedetto Levi, in merito alle tariffe che la Iliad lancerà in Italia, ha comunicato che vi sono i margini per proporne molte a prezzi molti bassi senza costi nascosti. Lo stesso ha comunicato che all’estero ciò che è avvenuto in Italia ovvero tutta la questione della tariffazione a ventotto giorni sarebbe impensabile. Gli italiani proprio per questo hanno perso la fiducia negli operatori e  Iliad scenderà in campo per soddisfare tale malcontento.

Levi ha anche chiarito di rifiutare l’etichetta low cost in quanto Iliad sarà un operatore normale e non virtuale con una propria rete anche se inizialmente ci si appoggerà su quella Wind-Tre Italia. Lo stesso ha anche comunicato che alcuni operatori italiani hanno cercato di ostacolarli in tutti i modi lanciando dei marchi low cost o anche con la registrazione in Italia del marchio “Free” che è uno di quelli che la Iliad possiede in Francia. Il riferimento è proprio a Vodafone che ha registrato il brand “Free”. In attesa di altre novità, continuate a seguirci.

Leggete anche:  Iliad: la rete arriva anche su Android Oreo e i negozi saranno a gestione diretta. E Vodafone e Wind?.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Telefonia&Internet, Iliad, Offerte Vodafone