Il pianeta sta morendo: alcuni consigli utili su come risparmiare l’acqua, il bene più prezioso

In un epoca segnata dalle catastrofi ambientali e dal non-intervento dei governi, ecco alcuni consigli utili su come risparmiare l’acqua, il bene più prezioso al mondo.

di , pubblicato il
In un epoca segnata dalle catastrofi ambientali e dal non-intervento dei governi, ecco alcuni consigli utili su come risparmiare l’acqua, il bene più prezioso al mondo.

Risparmiare sui consumi dell’acqua è una delle sfide del nostro tempo. Se è vero che i motivi fondamentali del disastro climatico verso cui sta scivolando la Terra è dovuto soprattutto ai ricchi e potenti, i quali, per le proprie attività produttive e i propri profitti, stanno mettendo in ginocchio il pianeta, va comunque sottolineato che qualcosa nel nostro piccolo possiamo fare, almeno per quanto riguarda il bene più prezioso che esiste al mondo, l’acqua. I grandi industriali e i governi non sembrano intenzionati ad affrontare il problema realmente, ma soltanto a limitarne qualche conseguenza: finché il nostro sistema economico-sociale si basa sull’idea di profitto individuale e sullo sfruttamento di uomini e natura, difficilmente si potrà porre un rimedio al disastro.

Intanto, le persone che hanno davvero a cuore le sorti della nostra fragile e bellissima Terra potrebbero mettere in campo dei semplici accorgimenti per risparmiare l’acqua: occorre muoversi dal basso, cambiando il proprio stile di vita e contemporaneamente facendo pressione sui governi e sui “ricchi”.

Consigli utili su come risparmiare l’acqua – una sfida lanciata ai ricchi e potenti

Ecco, allora, qualche consiglio utile su come ridurre e risparmiare sui consumi dell’acqua:

  • Controllare le perdite: è possibile non accorgersi che un rubinetto o lo scarico del WC tende a subire perdite d’acqua – un modo per accorgersene è quello di tenere chiusi tutti i rubinetti e controllare contemporaneamente il contatore dell’acqua.
  • Usare i miscelatori d’aria: per quanto riguarda i rubinetti e soprattutto la doccia potrebbe essere davvero utile utilizzare i miscelatori d’aria, i quali, aggiungendo appunto dell’aria al getto dell’acqua, permettono di non perdere nulla in termini di intensità di percezione del getto ma di risparmiare fino al 50% dell’acqua.
  • Chiudere i rubinetti: un altro modo per risparmiare è quello di chiudere i rubinetti mentre si effettuano determinate operazioni, come il lavaggio di denti, o quando ci si fa la barba – l’igiene personale di certo non ne risentirà, ma si sarà fatto qualcosa di concreto per questa fondamentale risorsa per la Terra.
  • Scarico del WC: esistono degli scarichi “intelligenti” capaci di modulare l’intensità e la quantità del flusso d’acqua a seconda delle reali necessità – secondo alcuni studi, questo sistema permette di risparmiare fino al 10% dei consumi totali.
  • Il giardino e le piante: non bisogna mai trascurare l’importanza delle piogge e quindi dell’acqua piovana, ma anche per le piante d’appartamento si può ricorrere a quelle che vengono identificate come acque grigie – facciamo un esempio: quando laviamo frutta e verdura, basta porre una bacinella al di sotto e avremo dell’ottima acqua da riutilizzare per innaffiare le nostre piante.

Leggete anche: Come risparmiare sulle bollette di luce e gas: ecco l’innovativa app Beeta.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,