I Buoni proposti per il 2021

Il rapporto con il risparmio post Coronavirus e i buoni propositi per il 2021: l'indagine di Kruk, l'esperto del debito.

di , pubblicato il
Dove investire risparmi

Il 2020 per molti sarà un anno da dimenticare e per questo già si pensa a come affrontare questo 2021 con ottimismo. Kruk, l’esperto del debito, ha quindi effettuato un sondaggio per capire com’è cambiato con l’emergenza Coronavirus il rapporto degli italiani con il risparmio.

Risparmio post Coronavirus e i Buoni proposti per il 2021

Dal sondaggio effettuato da Kruk emerge che la maggior parte degli intervistati ha comunicato di non essere riuscito a portare avanti tutti i buoni proposti nel 2020. Il 29% ha comunicato di non essere riuscito a portarne avanti nemmeno 1 mentre il 55% la metà. Solo il 15% ha risposto di aver portato a termine tutti i proposti che si era prefissato.

La causa per la quale si è arrivati a questo risultato è la pandemia per il 58% ma anche l’incertezza con la conseguente paura di rischiare (37%). Per questo in molti preferiscono nascondere il denaro sotto il materasso (16%). Quando è stato poi chiesto cosa farebbero se si potesse tornare indietro, la quasi totalità ha comunicato che farebbe un viaggio per affrontare meglio il lockdown.

2021: le priorità degli italiani ed il risparmio

Per il 2021 tra le priorità degli italiani  c’è la famiglia con il 23% dei voti in quanto a causa del lockdown e delle restrizioni se n’ è sentita molto la mancanza. Al secondo posto con il 18% c’è la vita sociale e al terzo posto i soldi ed il lavoro entrambi al 17%. Solo il 14% ha risposto la salute nonostante la pandemia in corso.

Il 2020 sarà un anno ricordato non solo per la pandemia ma anche perché gli italiani hanno scoperto il vero valore del denaro. Il 17% egli intervistati ha infatti risposto che da oggi in poi risparmierà di più in vista delle future incertezze anche in caso di vincite (come della Lotteria).

Ciò per emergenze ed imprevisti.

È stato poi chiesto agli italiani dove preferirebbero tenere il denaro risparmiato ed il 36% ha risposto sul conto deposito perché sicuro. A novembre 2020, infatti, secondo i dati più recenti dell’Abi vi è stato un incremento di tale strumento. Il 36% ha risposto invece che sarebbe più cauto investire denaro in fondi mentre il 16% nel materasso della propria casa.

2021: quali Buoni proposti?

Kruk per il 2021 comunica che combattere le incertezze sarà necessario pianificare. Il merito all’anno nuovo il 47% delle persone intervistate comunica di essere fiducioso mentre il 37% ha il timore che sarà uguale a quello vissuto. Per Simona Scarpa, District Manager Italy Field Structure Kruk, purtroppo quest’ultima convinzione non giova all’economia in quanto è vitale “che le famiglie spendano naturalmente con buon senso e misura, facendo fronte a rate, affitti, spesa e controllando il bilanciamento tra entrate e uscite“. Tenere i soldi fermi in banca o sotto il materasso costringerà le persone, comunica Simona Scarpa, ad indebitarsi quando si troveranno a dover pagare rate sospese troppo a lungo o debiti accumulati inutilmente. Quindi sarà importante far fronte alle spese che si possono pagare subito per evitare che vi siano possibili guai in futuro.

Potrebbe interessarti anche: 5 buone abitudini per risparmiare e raggiungere i propri obiettivi

[email protected]

Argomenti: ,