Giornate Europee del Patrimonio 22-23 settembre 2018 con aperture serali ad 1 euro

Ecco le principali info sulle Giornate Europee del Patrimonio del 22-23 settembre 2018 a Napoli, Roma e Milano e quelle sulle aperture serali ad 1 euro.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco le principali info sulle Giornate Europee del Patrimonio del 22-23 settembre 2018 a Napoli, Roma e Milano e quelle sulle aperture serali ad 1 euro.

Il 22 ed il 23 settembre 2018 ovvero sabato e domenica prossimi torneranno le “Giornate Europee del Patrimonio” dove il tema di quest’anno sarà “L’arte di condividere”. In tali giornate si potranno visitare luoghi che solitamente sono chiusi al pubblico ed inoltre vi saranno anche aperture straordinarie di sabato sera 22 settembre al prezzo simbolico di 1 euro.

Giornate Europee del Patrimonio 22-23 settembre 2018: aperture a Napoli

Napoli aprirà i monumenti che solitamente sono chiusi al pubblico in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio il 22 ed il 22 settembre.  Si potrà visitare la Biblioteca Nazionale, il Duomo di Nola con visita guidata, il museo tecnologico MAV ad Ercolano, il teatro del Palazzo Donn’Anna e ancora il Museo Madre con le sue varie mostre. E ancora si potrà visitare la Chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco in via dei Tribunali, il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, il Museo Diocesano di Pozzuoli, il Parco archeologico di Ercolano, il Teatro San Carlo, il Museo Archeologico, il Museo di Capodimonte,l’area archeologica del complesso di San Lorenzo Maggiore. Ecco il link del sito del Ministero dei Beni Culturali per consultare tutti gli eventuali costi.

A Roma e Milano

A Roma ci sarà l’apertura straordinaria della Villa dei Sette Bassi, la Basilica di San Sebastiano, la Biblioteca di storia moderna e contemporanea, il Porto Archeologico di Ostia Antica, Palazzo Confalonieri, la Biblioteca Angelica e l’Archivio Centrale dello Stato. E ancora il Museo della Villa di Massenzio, gli Scavi di Ostia Antica e il Museo Ostiense, il Palazzo Braschi, il Parco Archeologico del Colosseo, il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, il Museo dell’Istituto Centrale per la Grafica, il Castello di Giulio II, il Museo dell’Ara Pacis e il Museo de’ Casal de’Pazzi.  Inoltre la Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale, il Museo delle Mura, il Parco degli Acquedotti, Villa Borghese, Museo di Roma in Trastevere e Casina del Cardinal Bessarione.

A Milano, infine, saranno aperti il Museo Pisani Dossi, la Biblioteca Niguarda, il Museo di Fotografia Contemporanea, il Centro Artistico Alik Cavaliere, il Museo Civico Archeologico di Milano, il Museo del Duomo di Milano, il Museo nazionale della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci, la Galleria Campari, la Pinacoteca di Brera – Biblioteca Nazionale Braidense di Milano, il Castello Sforzesco, il Museo dell’Abbazia di Morimondo e il Museo teatrale alla Scala. Inoltre il Museo Martinitt e Stelline e il Museo Mangini Bonomi – Fondazione Emilio Carlo Mangini. . Ecco il link del sito del Ministero dei Beni Culturali per consultare tutti gli eventuali costi, gli orari e la tipologia delle visite.

Leggete anche: Mostra Tintoretto a Venezia 2018: date, orari, biglietti e riduzioni – un evento da non perdere.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Eventi, Curiosità, Risparmiare