Giornata Nazionale degli Alberi: offerte green luce e gas aiutano l’ambiente e fanno risparmiare

Giornata Nazionale degli Alberi: offerte green e non green. Con le prime si aiuta l'ambiente e si risparmia anche.

di , pubblicato il
Giornata Nazionale degli Alberi: offerte green e non green. Con le prime si aiuta l'ambiente e si risparmia anche.

Il prossimo 21 novembre sarà la Giornata Nazionale degli Alberi e dall’analisi di Selectra, il servizio che aiuta privati e aziende a scegliere il loro fornitore di luce, gas, telefonia e internet, emerge che per compensare i consumi annuali di luce e gas di una famiglia tipo servirebbero almeno 160 alberi. Optando per delle tariffe di luce e gas green, però, si potrà risolvere in parte tale problema e risparmiare. Ecco maggiori dettagli.

Giornata Nazionale degli Alberi: offerte green e non green

Selectra a fronte di studi effettuati in vista della Giornata Nazionale degli Alberi comunica che una famiglia media italiana che non ha un’offerta green emette circa 3.210 chili di anidride carbonica compensabili da 160 alberi. Scegliendo delle opzioni green per il gas, per esempio, sarà possibile attivare un’offerta che compensa la Co2 con la piantumazione degli alberi risparmiando un 15% rispetto alle offerte non green.

Perché i boschi e le foreste sono importanti e quante Co2 consumano le famiglie con luce e gas?

La Giornata Nazionale degli Alberi è nata per far capire a tutti quanto siano importanti i boschi e le foreste che trattengono l’anidride carbonica. Riescono a farlo mediante la fotosintesi e immagazzinano carbon sink nel suolo e nella biomassa vegetale. Selectra ha quindi analizzato quanta Co2 ovvero anidride carbonica emettono le famiglie italiane consumando luce e gas.

Una coppia o un single che consuma 1.500 kWh di energia elettrica e 700 Smc di gas all’anno emette 384 chili di Co2 all’anno per la luce e 1.260 kg per il gas per un totale di 1.644 kg di CO2 l’anno che potrebbero essere compensati da 82 alberi.

Una famiglia tipo (2 adulti e 2 bambini che abitano in una casa di 100 metri quadri) che consuma2.700 kWh di energia elettrica e 1.400 Smc di gas all’anno emette 690 chili di Co2 all’anno per la luce e 2.520 kg per il gas per un totale di 3.210 kg di CO2 l’anno che potrebbero essere compensati da un bosco di circa 160 alberi.

Una famiglia allargata ( 5 o più membri in casa indipendente di più di 150 metri quadri) consuma 3.500 kWh di energia elettrica e 2.500 Smc di gas all’anno per cui emette 896 chili di Co2 all’anno per la luce e 4.500 kg per il gas per un totale di 5.396 kg di CO2 l’anno che potrebbero essere compensati da 270 alberi.

Perché scegliere le offerte green per luce e gas

Le offerte verdi per luce e gas possono essere sottoscritte solo con il Mercato Libero. Sono importanti perché prevedono forniture di carbon free o la compensazione dell’anidride carbonica mediante il finanziamento di progetti per l’ambiente compresa la piantumazione degli alberi.

Secondo l’analisi di Selectra quasi il 90% delle offerte per il gas non sono green. Le rimanenti lo sono ed il loro prezzo fisso è uguale a quelle non verdi. Se si attiva un’offerta che compensa la Co2 con la piantumazione degli alberi si risparmia addirittura il 15% rispetto ad una tariffa tradizionale.

Le offerte green per la luce sono l’82% tra quelle che prevedono una fornitura da fonti rinnovabili inclusa nel prezzo e quelle che la propongono come opzione. A prezzo fisso sono anche economiche e si può risparmiare mediamente il 13% rispetto a quelle non verdi.

Potrebbe interessarti:  Bollette luce e gas, consigli per gli esercenti su come risparmiare

[email protected]

Argomenti: ,