Gestione del risparmio: tenere fermo il proprio denaro sul conto corrente non è la strategia migliore

Tenere ferma la propria liquidità sul conto corrente di sicuro non è una buona strategia di gestione di risparmio: cosa fare allora?

di , pubblicato il
Tenere ferma la propria liquidità sul conto corrente di sicuro non è una buona strategia di gestione di risparmio: cosa fare allora?

Tenere ferma la propria liquidità sul conto corrente di sicuro non è una buona strategia di gestione di risparmio. Il principale rischio al quale si va incontro, infatti, è quello dell’inflazione nonché dei costi del conto che potrebbero lievitare.

Ecco allora le offerte del momento (dall’analisi del Corriere.it) grazie alle quali si potrà ricevere una piccola sommetta sul capitale accantonato e che aiuteranno chi investe a gestire al meglio l’elevata volatilità.

Gestione del risparmio: il conto deposito

Tra le migliori offerte di conto deposito del momento c’è il conto Esagon del Credito Fondiario che in questo periodo sta proponendo un tasso del 2,15% sulle somme vincolate a 36 mesi. C’è però una condizione da rispettare: non ritirare il proprio denaro prima della scadenza pattuita altrimenti non verranno erogati gli interessi stabiliti. Inoltre l’imposta di bollo è carico del Credito Fondiario. Tale proposta potrà essere scelta fino al prossimo 29 maggio grazie ad una proroga.

C’è il conto di Banca Privata con il quale si avrà il 3% lordo sulle somme accantonate per 48 mesi e quello Rendimax che offrirà il 2,5% lordo su vincoli a 5 anni.

Investimento-deposito

Un mix tra deposito ed investimento è stato pensato invece dalla Banca Mediolanum che ha lanciato il prodotto “Double Chance” che remunererà anche la liquidità parcheggiata (fino al 2%) prima che essa venga impiegata. Il tasso effettivo varierà in base alla tipologia di investimento che si farà: ad esempio per quelli azionari si prevede una minima somma a partire da 25 mila euro con rendimento del 2% lordo annuo con possibilità di scegliere un accantonamento di 2,6 e 12 mesi. Per gli investimenti obbligazionari il tasso annuo lordo sarà invece pari allo 0,75% per investimento minimo di 15 mila euro.

Aderendo al piano “Double Chance” il capitale che si vorrà investire confluirà prima su di un conto corrente tecnico per poi essere trasferito con piano programmato di versamenti costanti che saranno di 2 volte al mese fino all’esaurimento in prodotti e servizi distribuiti proprio da Banca Medionalum.

E ancora

Si potrà poi investire nel prodotto “Fam Target Boost” di Fineco Asset Management che accompagnerà il risparmiatore al raggiungimento degli obiettivi di investimento. Il denaro verrà inizialmente investito in uno strumento a breve termine e di bassa volatilità. Poi, nell’arco di cinque anni, verrà impiegato in un fondo “target” diversificato e scelto dal risparmiatore tra tre diverse soluzioni di Fam. Con tale strumento la percentuale di denaro che si investirà nel mercato azionario verrà calibrata mese per mese in base al livello dei prezzi e sarà valutata mediante algoritmo che prenderà in considerazione vari fattori.

[email protected]

Argomenti: , ,