Forme di credito ai consumatori: prestito finalizzato e con carta di credito revolving

Il prestito finalizzato e il prestito con la carta di credito revolving sono tra le principali forme di credito ai consumatori.

di , pubblicato il
Il prestito finalizzato e il prestito con la carta di credito revolving sono tra le principali forme di credito ai consumatori.

Il credito ai consumatori è un finanziamento che può essere chiesto soltanto per bisogni personali. Non può invece richiesto per delle esigenze che riguardano le attività professionali come ad esempio l’acquisto di una macchina agricola. Tre le principali forme di credito ai consumatori troviamo il prestito finalizzato e quello con la carta di credito revolving.

Prestito finalizzato: cos’è

Il prestito finalizzato che viene anche chiamato credito collegato è una forma finanziamento.

Essa è legata all’acquisto di uno specifico servizio o bene (ad esempio l’auto, un corso di formazione o anche un tv color) e di solito con esso il finanziatore paga direttamente il venditore. Ricordiamo che quest’ultimo possiede quasi sempre una convenzione con uno o più Istituti di Credito o anche con una società finanziaria che si occupa della gestione della pratica al posto suo. Nel contratto che viene stipulato, però, deve essere riportata una descrizione dettagliata del servizio e del bene che si acquisterà nonché il prezzo effettivo.

Il prestito con la carta di credito revolving

La carta revolving è una delle tipologie principali della carta di credito, è ricaricabile e ha le medesime funzioni di una normale carta di credito a saldo. Essa dà la possibilità al titolare di avere uno strumento per effettuare pagamenti e di ricevere allo stesso tempo un vero e proprio prestito che potrà essere usato per fare acquisti o anche per prelevare il denaro che serve. Questa è la principale differenza con la tradizionale carta di credito che invece prevede che vengano addebitate sul conto, in una soluzione unica alla fine del mese, tutte le spese effettuate. Con la carta revolving, invece, come detto, è possibile fare acquisti indipendentemente dalla cifra presente sul conto corrente per poi rimborsare a rate e con interessi. Il tasso, di solito, è variabile.

Si ricorda, che la carta di credito revolving, però, si potrà utilizzare fino al plafond massimo stabilito dal finanziatore. Quando poi la quota capitale ovvero la somma che si è utilizzata verrà restituita, essa sarà nuovamente utilizzabile mediante l’utilizzo della carta.

Leggete anche: Prestito smart voucher di Unicredit Banca “per sapere già che può essere mia”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.