Festa della Repubblica 2 giugno 2018: storia, frasi per ricordare e immagini da inviare gratis via Whatsapp

Ecco storia, frasi per ricordare e immagini da inviare gratis via Whatsapp in occasione della Festa della Repubblica di domani 2 giugno 2018.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco storia, frasi per ricordare e immagini da inviare gratis via Whatsapp in occasione della Festa della Repubblica di domani 2 giugno 2018.

La festa della Repubblica si celebrerà domani 2 giugno 2018. Essa è una giornata celebrativa nazionale italiana che venne istituita per ricordare la nascita della Repubblica Italiana che avvenne nel 1946 a seguito del referendum costituzionale. Ecco allora un po’ di storia, frasi famose per ricordare e immagini da inviare gratis via Whatsapp.

Storia Festa della Repubblica

Il 2 ed il 3 giugno dell’anno 1946 gli italiani vennero chiamati alle urne per decidere quale forma di Stato volessero tra monarchia e repubblica. Ricordiamo che tale referendum fu indetto a seguito del regime fascista. Esso fu importantissimo in quanto fu la prima votazione a suffragio universale (quindi vi parteciparono tutti i cittadini e cittadine di età superiore ad una certa soglia, in genere maggiorenni, senza restrizioni economiche e culturali o di ceto). Il risultato fu a favore della Repubblica che ottenne 12.717.923 voti contro i 10.719.284 della monarchia e venne comunicato il 10 giugno 1946. In quella importantissima giornata dopo 85 anni di regno la Corte di Cassazione dichiarò la Repubblica Italiana. Successe poi che Umberto II di Savoia decise di andare in esilio in Portogallo affinché non vi fossero scontri tra i monarchici ed i repubblicani. Ciò il 13 giugno. Il 1° gennaio 1948, poi, con la costituzione della Repubblica fu vietato ai discendenti maschi di Umberto II di mettere piede in Italia e ciò fino al 2002, anno in cui tale disposizione venne abrogata. Il primo presidente della Repubblica Italiana fu Saragat dal 25 giugno fino al 6 febbraio 1947.

Frasi per ricordare la nascita della Repubblica

Dietro ogni articolo della Carta Costituzionale stanno centinaia di giovani morti nella Resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi. (Frase di Sandro Pertini, messaggio di fine anno che l’allora presidente fece agli Italiani, anno 1979),

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.(Ecco una frase dell‘Articolo 1 della Costituzione Italiana),

La Costituzione è il fondamento della Repubblica. Se cade dal cuore del popolo, se non è rispettata dalle autorità politiche, se non è difesa dal governo e dal Parlamento, se è manomessa dai partiti verrà a mancare il terreno sodo sul quale sono fabbricate le nostre istituzioni e ancorate le nostre libertà (Ecco una frase tratta dal discorso di Luigi Sturzo dell’ anno 1957),

La bandiera italiana è un vessillo di libertà conquistata da un popolo che – ha detto – si riconosce unito, che trova la sua identità nei principi di fratellanza, di eguaglianza, di giustizia. Nei valori della propria storia e della propria civiltà. (Frase dell’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi),

Quello che resta del tricolore: italiani al verde, notti in bianco e conti in rosso. Buona festa della repubblica. (anonimo Twitter) ed infine

O la Repubblica o il caos. (Frase di Pietro Nenni).

Immagini da inviare gratis anche via Whatsapp

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Eventi, Curiosità, Risparmiare

I commenti sono chiusi.