Fastweb e TIM internet a casa: rimborsi per tariffazione a 28 giorni

Info rimborso fatturazione 28 giorni: le modalità di Fastweb che sono le medesime di Tim.

di , pubblicato il
Info rimborso fatturazione 28 giorni: le modalità di Fastweb che sono le medesime di Tim.

Fastweb sul proprio sito web ha fornito le informazioni inerenti al rimborso per la fatturazione a ventotto giorni. In esse si fa riferimento alla piattaforma Conciliaweb dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (così come con TIM) attraverso la quale si dovrà inviare la domanda di rimborso. Ma veniamo ai dettagli.

Rimborsi Fastweb per fatturazione a 28 giorni: ecco come fare

Fastweb comunica sulla sua pagina web ufficiale che per presentare istanze di risoluzione delle controversie in merito alla fatturazione a 28 giorni ci si dovrà connettere al sito web https://conciliaweb.agcom.it.

Per chi non lo sapesse, quest’ultima è la piattaforma dell’Autorità molto semplice ed interattiva grazie alla quale con pochi click da pc, da smartphone o anche da tablet sarà possibile risolvere controversie tra gli utenti e gli operatori di telefonia, di internet e della pay tv. Ovviamente sarà necessario registrarsi per accedere all’applicazione oppure loggarsi con i propri dati Spid.

La piattaforma Conciliaweb invita gli utenti a non trasmettere mai i propri documenti di identità fuori dalla piattaforma in quanto comunica che non verrà mai richiesto al cittadino di trasmettere documenti di identità o personali ad esempio tramite Whatsapp. Qualora ci fossero delle richieste fraudolente sarà necessario contattare immediatamente il contact center dell’Autorità al numero verde da fisso 800.185060 o da mobile/estero al numero 081.750750. I numeri saranno attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 14. Qualora si richieda assistenza tecnica, invece, si dovrà inviare una e-mail a: [email protected] specificando in essa il codice fiscale dell’utenza e, qualora lo si abbia, anche il numero di procedimento. Si ricorda infine che le richieste inviate mediate Pec non verranno prese in considerazione.

Rimborso per fatturazione a 28 giorni

Anche TIM così come Fastweb rimanda al sito delle conciliazioni gratuite per ottenere i rimborsi per la fatturazione a 28 giorni nonostante tra i due operatori vi sia una differenza formale. Il primo, infatti, a differenza del secondo, è ancora in attesa della sentenza del Consiglio di Stato che nel frattempo ha già confermato i rimborsi per gli altri operatori tra cui Fastweb.

A differenza degli altri operatori, poi, Fastweb pare non abbia dato alcuna possibilità di poter ricevere delle misure compensative al rimborso dei giorni come Tim che invece offre degli omaggi e dei bonus come alternativa al rimborso dei giorni in bolletta. La Vodafone e Wind, invece, danno la possibilità al cliente di decidere autonomamente da proprio sito web se ricevere lo storno dei giorni nella bolletta o se avere degli omaggi. Dovrebbe poi essere l’Agcom a valutare se queste ultime pratiche di compensazione siano lecite ma, dato che le cariche dell’Autorità risultano essere scadute, si dovranno attendere le nuove nomine in Parlamento con il rischio che la situazione resti in stallo.

Leggete anche: Rimborso Vodafone fatturazione a 28 giorni e aumenti di 2.99 euro settembre 2019.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.