E se i saldi durassero tutto l’anno? La battaglia della Codacons

Nell'era dell'e-commerce è anacronostico ridurre i saldi a due ricorrenze stagionali? Ecco la battaglia Codacons per avere offerte 365 giorno l'anno

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Nell'era dell'e-commerce è anacronostico ridurre i saldi a due ricorrenze stagionali? Ecco la battaglia Codacons per avere offerte 365 giorno l'anno

C’è chi aspetta i saldi estivi o invernali per fare shopping e chi, come il Codacons, si batte affinché questi sconti non siano solo stagionali. Del resto nel 2016 ormai sempre più persone fanno acquisti online e limitare i saldi nei negozi a poche settimane l’anno può dunque apparire anacronistico visto che l’e-commerce non ha di queste regole.

Guida ai saldi: come risparmiare evitando le truffe

Saldi autoregolamentati: ecco i vantaggi

All’estero, ad esempio nel Regno Unito e negli USA, esistono già le cd offerte di mezza stagione, strategicamente non chiamate “saldi” ma con locuzioni disparate (flash sales, sconti di primavera, fuoritutto, ribassi primaverili etc) anche se, di fatto, non sono dissimili da questi ultimi.

A parte la convenienza economica, il vantaggio che i consumatori registrano è quello di avere in offerta articoli delle nuove collezioni (cosa che invece non accade con i saldi tradizionali).

Saldi tutto l’anno: i negozi ci guadagnerebbero

Che l’idea dei saldi tutto l’anno possa piacere ai consumatori è quindi intuitivo. Ma cosa ne pensano i commercianti? Gli ultimi dati Istat confermano un calo delle entrate anche nei periodi di svendita: i saldi stagionali non sono sufficienti a spingere i consumi. Online le cose vanno diversamente: i saldi invernali 2015/2016 hanno fatto registrare un incremento delle vendite pari al 20%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Risparmio, Tutela consumatori, Acquisti online, Saldi