Diritti campionato serie A: bocciato ricorso MediaPro, si va verso il doppio abbonamento e la Rai non ci sta

Bocciato ricorso MediaPro riguardo i diritti tv di Serie A, si va verso il doppio abbonamento e la Rai non ci sta.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Bocciato ricorso MediaPro riguardo i diritti tv di Serie A, si va verso il doppio abbonamento e la Rai non ci sta.

L’odissea dei diritti tv riguardanti il campionato di calcio serie A italiano prosegue. Ora il Tribunale di Milano ha bocciato il ricorso di MediaPro. Cosa succederà adesso? Ebbene se non si troverà una soluzione a pagarne le spese saranno gli utenti che per vedere tutte le partite potrebbero essere costretti a sottoscrivere due abbonamenti alla pay tv ed inoltre scomparirebbero gli highlight in chiaro prima delle ore 22 della domenica. Soluzione inconcepibile per la Rai.

Rai in rivolta

La Rai è scesa in campo in merito alla questione dei diritti tv della Serie A chiedendo ai presidenti delle società di rivedere la nuova organizzazione dei diritti Tv. Non solo essa danneggerebbe i tifosi di calcio ma sarebbe anche un duro colpo per il servizio pubblico. Le immagini salienti delle partite del sabato sera e della domenica, infatti, potrebbero saltare e di conseguenza potrebbe anche chiudere un programma che ha fatto la storia. Parliamo di Novantesimo Minuto. La morale è quindi che soltanto chi potrà pagare avrà la possibilità di vedere il calcio della serie A.

I nuovi pacchetti

Per quanto concerne la decisione finale per i diritti di Serie A per il triennio 2018-2021 la data in cui si potranno fare offerte secondo i nuovi criteri sarà il 14 giugno. Parteciperanno, quasi sicuramente, Sky, la stessa Mediapro, Mediaset, Tim, Italia Way e Perform.

I nuovi pacchetti non saranno più costruiti in base alle squadre ma in base alle fasce orarie.

  • Il primo pacchetto consterà di 114 partite ovvero tre gare per giornata. Esso riguarderà la fascia oraria del sabato alle ore 18, la domenica alle 15 e alle 20.30.
  • Il secondo pacchetto consterà di 152 partite in quattro finestre orarie ovvero il sabato e la domenica alle 15, la domenica alle ore 18 ed il lunedì alle ore 20.30.
  • Il terzo pacchetto consterà di 114 gare ed esattamente tre a giornata. L’orario sarà alle 20.30 il sabato, la domenica alle 12.30 e alle 15.

Ogni singolo offerente sia esso ad esempio Sky o Mediaset non potrà acquistare più di due pacchetti anche se successivamente potrebbero essere fatti dei nuovi accordi incrociati per la ritrasmissione.

Ci sarà infine un pacchetto non esclusivo che non sarà acquistabile subito ma in un secondo momento per trasmettere la sintesi delle partite alle ore 22 della domenica ed inoltre un pacchetto digital basic per vedere sul web le immagini più importanti dei match di serie A dopo tre ore dall’inizio delle partite.

Possibile che un abbonamento potrebbe costare 60 euro solo per il calcio?

Se non cambierà qualcosa gli utenti per vedere tutte le partite saranno costretti ad effettuare due abbonamenti. Il responso finale, comunque, ci sarà il 14 giugno 2018 alle 11. Poniamo il caso che gli utenti siano costretti a fare due abbonamenti ad oggi 12 giugno. Al momento per fruire dello sport il costo di abbonamento di Mediaset Premium è di 29,90 euro al mese. Con esso, però, oltre allo sport e al calcio (mondiali) è possibile fruire anche del cinema e delle serie tv.

Con Sky invece al momento tra le offerte compare solo quella di Sky Sport che ha un costo di 29,90 euro al mese e permette di avere Sky Tv, Sky Famiglia e la fruizione di Motogp, Formula e degli sport più importanti. Fino alla fine del campionato di serie A vi era anche il pacchetto Calcio al medesimo prezzo. Se i costi resteranno gli stessi, qualora tale scenario dovesse divenire realtà, un utente potrebbe dover pagare 60 euro al mese solo per il calcio? Sicuramente, a nostro parere, le varie società troveranno degli accordi incrociati per non perdere abbonati.

Leggete anche: Mondiali Russia 2018: dove vedere tutte le partite di calcio anche in streaming? Offerte Mediaset Premium.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Per la casa, Pay tv

I commenti sono chiusi.