Cucinare risparmiando, i trucchetti degli esperti per manicaretti che pesano poco sulla bolletta

Quali sono i trucchetti degli esperti per cucinare risparmiando sulla bolletta? Ecco alcuni consigli pratici.

di , pubblicato il
cucinare risparmiando

Avere talento significa anche riuscire a ottenere molto dal poco. Pensiamo a quando un regista tira fuori una grande opera nonostante un budget risicatissimo. Possiamo rapportare il medesimo paragone anche all’arte culinaria, e allora vediamo come cucinare risparmiando. Ecco una serie di trucchetti da attuare in cucina per sfornare pietanze soddisfacenti e allo stesso tempo tenere a bada i consumi, visto soprattutto il caro bollette che avanza.

Gas ed elettricità alle stelle? Mai farsi prendere dal panico. Invece di scoraggiarsi, meglio adoperarsi per trovare i giusti rimedi. Del resto, bisogna pur mangiare e non potremo certamente andare tutti i giorni in trattoria od ordinare su Just Eat. Questi sistemi sono infatti ancora più dispendiosi in termini economici, quindi la soluzione migliore rimane quella di cucinare, ma con le giuste accortezze.

Cucinare risparmiando, ecco alcuni trucchetti

Come fare per risparmiare energia e gas in cucina? Partiamo da alcuni trucchetti base: avete mai sentito parlare di pentole a pressione? Lo scopo è quello di ridurre al minimo i tempi di ebollizione e cottura, e con questo tipo di utensile si dimezzano.

Che sia a induzione o a gas, i vostri fornelli ve ne saranno grati e la bolletta sarà decisamente meno pesante. Tra l’altro, cucinare prodotti come brasati, spezzatini o legumi, richiede molto tempo e quindi avere uno strumento che li accorcia è effettivamente una gran cosa.

Un altro sistema che ci permette di cucinare risparmiando è quello a vapore. Utilizzando una pentola a vapore a castello sarà infatti possibile cuocere più alimenti contemporaneamente. Inoltre, questo sistema permette di risparmiare ulteriormente perché è possibile spegnere il fornello (che sia a gas o elettrico) prima che la cottura sia completata. Questo perché il vapore rimasto all’interno completerà l’opera perfettamente. Il trucchetto di cucinare a fuoco spento funziona anche con le pentole tradizionali. La cottura, infatti, sarà effettuata allo stesso modo, una volta che l’acqua avrà superato la fase di ebollizione con la pasta all’interno.

Alcuni tipi di pasta sono particolarmente adatti per questa tecnica, come ad esempio rigatoni, penne e mezze maniche.

Tanti trucchi per risparmiare in cucina

Fare buon uso del coperchio è fondamentale. Bisogna che padella e pentola siano ben chiuse, così da permetterci di abbassare i tempi e risparmiare in bolletta. Inoltre, l’utilizzo dei coperchi è molto utile anche per tenere i cibi al caldo. In questo modo, quando dovremo riscaldarli impiegheremo meno tempo. Sempre a proposito di stratagemmi vari per ottimizzare i tempi di cottura, vi consigliamo di tagliare gli ingredienti in pezzetti piccoli. Si tratta, ancora una volta, di un trucco per velocizzare i tempi.

Il tempo di cottura è sicuramente più elevato rispetto a quello che utilizziamo per riscaldare il cibo. È buona abitudine, quindi, cucinare qualche porzione in più, così che la pietanza in esubero sarà semplicemente riscaldata la volta successiva. Stesso discorso anche per il forno: se avete intenzione di preparare una buona ricetta da infornare, vi suggeriamo di farne una in più, così da poterla poi cuocere sfruttando il calore del forno che avete appena spento. Ottimizzare i tempi, quindi, è il segreto principale per risparmiare in cucina e per farlo è buona cosa utilizzare tutti i consigli che vi abbiamo appena elencato.

Argomenti: ,