Coronavirus: rimborsi biglietti Trenitalia e Italo Treno devono essere per tutti tuona il Codacons

Il Codacons chiede a Trenitalia e Italo Treno di disporre rimborsi di biglietti per tutti i viaggiatori d'Italia.

di , pubblicato il
Il Codacons chiede a Trenitalia e Italo Treno di disporre rimborsi di biglietti per tutti i viaggiatori d'Italia.

Il Codacons ieri in una nota ha comunicato che Italo Treno e Trenitalia devono disporre rimborsi di biglietti per tutti i viaggiatori d’Italia e non soltanto per una categoria o per un determinato motivo per il quale c’è stata la rinuncia al viaggio. Dopo le disposizioni di Conte per le quali l’Italia è diventata interamente zona rossa con grosse limitazioni per gli spostamenti, l’Associazione sta ricevendo centinaia di segnalazioni di viaggiatori che hanno biglietti per collegamenti ferroviari ma non possono più partire a causa dell’emergenza Coronavirus.

I biglietti devono essere rimborsati per i viaggi da Nord a Sud

Alle luce delle ultime disposizioni del Governo per le quali gli spostamenti sono limitati, il Codacons comunica che molti viaggiatori non potranno più affrontare i viaggi che avevano programmato perché non giustificati da esigenze lavorative o sanitarie. Proprio per questo sia Italo Treno che Trenitalia dovrebbero erogare rimborso completo dei ticket di viaggio. Sul sito di quest’ultimo, però, sono previsti soltanto rimborsi per casi specifici come i viaggi programmati per assistere ad eventi annullati o viaggi all’estero o ancora per soggetti che non possono muoversi a causa della quarantena. Italo Treno, invece, non fornisce più chiarimenti sui rimborsi in quanto sul sito si parla solo di rimodulazione del ticket di viaggio.

Proprio per questo il Codacons comunica che tutti coloro che hanno tra le mani dei biglietti ferroviari (per viaggi che dovevano effettuarsi nei prossimi giorni) hanno il diritto al rimborso integrale di ciò che hanno pagato. Questo perché il Governo ha reso impossibile gli spostamenti. L’Associazione a Difesa dei Consumatori ha quindi deciso di diffidare sia Trenitalia che Italo Treno a rispettare il diritto di tutti quanti gli utenti.

Qualora tali diritti non fossero rispettati, il Codacons è pronto ad iniziative legali verso tutte quelle società che non rimborseranno i viaggiatori.

In ogni caso, l’Associazione ricorda che a questa pagina, ecco il link, si troverà il modulo per richiedere rimborsi per viaggi in treno, in aereo, alle agenzie di viaggio, degli hotel e degli eventi vari. Si troverà poi sempre sulla pagina del Codacons anche quello per la diffida o la denuncia alla Procura qualora il rimborso venisse negato.

Leggete anche:  Coronavirus: rimborsi treni, aerei, hotel, biglietti vari e altri costi, il Codacons scende in campo

[email protected]

Argomenti: ,