CoopVoce rinnova GigaScuola per 100 giga gratis, ecco come ottenerli

C'è la proroga fino al 30 giugno di GigaScuola.

di , pubblicato il
Coop Voce giga gratuiti studenti

Si allunga il termine dell’offerta di CoopVoce, parliamo di GigaScuola ora prorogata al 30 giugno. Rimangono quindi i 100 Giga in regalo per gli under 25.

Offerta CoopVoce, proroga GigaScuola

Prorogata dunque fino al 30 giugno l’offerta di CoopVoce denominata GigaScuola 100GigaDi+. Si tratta di un’iniziativa senz’altro lodevole che in questo particolare momento storico, con le attività scolastiche ancora in forse, soprattutto per le classi superiori, offre la possibilità ai più giovani di sfruttare i giga in regalo sulla propria offerta per utilizzarli a fini di studio, almeno in teoria. Ricordiamo infatti che la promozione è rivolta solo a coloro che hanno meno di 25 anni.

I giga ottenuti in regalo però saranno validi entro e non oltre il 2 luglio 2021. La promo è valida su tutto il territorio nazionale per sottoscrizioni private. Inoltre, non è rinnovabile, disattivabile o sospendibile anticipatamente. Una volta esaurito il traffico dati offerto, sarà necessario effettuare una ricarica in modo da rinnovare l’offerta. Ma come si fa per ottenere tale offerta e usufruirne?

GigaScuola di CoopVoce, ecco come fare domanda

La richiesta per GigaScuola 100GigaDi+ deve essere presentata all’indirizzo mail che CoopVoce ha aperto proprio specificamente per questa speciale promozione. Sarà inoltre necessario compilare un modulo da presentare alla missiva elettronica. Se la cosa vi sembra un tantino complicata, niente paura, ora vi spighiamo tutto in modo facile e veloce.

Innanzitutto bisogno andare sulla pagina ufficiale relativa al modulo da compilare. Il modulo è interattivo, quindi bisogna prima compilarlo digitando i propri dati richiesti nelle voci del testo, dopodiché lo si dovrà salvare sul proprio PC e convertirlo in un file che non superi i 5MB, preferibilmente un PDF.

A quel punto basterà inviare tale file all’indirizzo [email protected] e allegare a esso il file del proprio documento di identità precedentemente scansionato.

Potresti essere interessato anche a Arriva la Postepay Green per i giovani: ecco come funziona e costo

Argomenti: ,