Conto corrente tradizionale ed online: calano e salgono i costi, ecco perché e di quanto

Calano e salgono i costi del conto corrente tradizionale e di quello online per single, famiglie e coppie: ecco perché e di quanto.

di , pubblicato il
conto corrente

Il costo di gestione del conto corrente tradizionale è diminuito da prima della pandemia, questo è quanto comunica Sostariffe.it. Il comparatore delle migliori offerte sul mercato ha infatti confrontato i costi dei conti attivabili prima della pandemia e quelli di adesso riscontrando una diminuzione del 9%. Ecco maggiori informazioni in merito.

Cala il costo del conto corrente

Sostariffe.it registra un calo dei costi di tenuta del conto corrente rispetto a prima della pandemia. Sono scesi di parecchio soprattutto quelli dei conti tradizionali mentre gli online restano sempre convenienti. L’analisi effettuata pone l’accento sull’andamento dei costi del conto corrente (online/tradizionale) confrontando i dati di gennaio 2020 e quelli di settembre 2021. Si registra, come detto, una diminuzione del 9%: si passa infatti da 131 a 120 euro. Lo studio di Sostariffe ha confrontato, come detto, le spese nel periodo indicato facendo una distinzione tra single, coppia e famiglia per conti tradizionali e online. Nel dettaglio l’Osservatorio ha preso in considerazione i prezzi praticati in 33 Istituti di Credito.

L’analisi sul conto corrente 

Il primo tipo di conto corrente analizzato è quello tradizionale ovvero il classico che si attiva presso le banche che fanno filiali fisiche. Dai dati dello studio, emerge che per tale tipologia di conto è più conveniente se si usa la modalità di internet banking. La spesa è infatti più bassa del 13%: da 123 euro di gennaio 2020 ai 107 euro di adesso. I single risparmiamo adesso per il conto tradizionale circa l’11%: da 90 a 80 euro), le coppie il 14%: da 129 euro a 112 euro e le famiglie del 14%: da 150 a 129 euro.

Chi fa invece utilizzo misto del conto ovvero un po’ online e un po’ allo sportello risparmia lo stesso in quanto il calo di gestione è del 10%: da 151 a 136 euro.

Le persone single risparmiano l’8% (da 117 a 108 euro), le coppie il 10% (da 158 a 142 euro) e la famiglia l’11% (da 177 a 158 euro). Sul fronte conto corrente tradizionale senza internet banking, invece, si registra un lieve risparmio dell’8%: si passa da 196 a 178 euro. La differenza rispetto a prima del Covid-19 per i single non è elevata: prima spendevano 174 euro l’anno ed ora 164, le coppie prima 186 mentre ora 168 ed infine le famiglie prima 222 ed ora 201 euro.

Conto corrente online: i prezzi salgono per i single

Chi sceglie una banca online, invece, paga un 3% in più annualmente secondo l’analisi Sostariffe.it: si passa infatti dai 58 euro del 2020 e i 60 euro di oggi. Anche se si registrano aumenti, però, la scelta del conto online risulta essere sempre quella vincente in quanto più economica. Tra le tre categorie su indicate, quella che risente di più dei rincari sono i single con un +12%: si passa sa 45 euro a 50 euro. Seguono le coppie che spendono il 2% in più (61 euro) mentre le famiglie risparmiano un pochino, si passa da 70 a 68 euro.
Leggi anche: Conto corrente cointestato, nuovi accertamenti fiscali e come difendersi
[email protected]

Argomenti: ,