Conto corrente Cariparma: a confronto “Di base” e “Conto di conoscerti”, info e caratteristiche

Ecco a confronto Conto corrente Cariparma "Di base" e "Conto di conoscerti": tutte le info e le caratteristiche.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco a confronto Conto corrente Cariparma

I conti corrente Cariparma sono quelli mediante i quali si potranno gestire entrate ed uscite in modo pratico e semplice. I conti proposti dalla Credite Agricole Cariparma sono vari. Ecco allora le caratteristiche principali a confronto di quello denominato “Di Base” e “Conto di conoscerti“.

Conto di conoscerti: conto corrente Cariparma

Conto di conoscerti di Banca Cariparma è il conto  flessibile e conveniente. Esso ha un canone mensile di 4,90 euro che può però scendere di 1 euro qualora si sottoscriva una delle seguenti operazioni: prestito personale, polizza danni Credit Agricole Assicurazioni, prodotti di previdenza complementare Credit Agricole Vita o piani di accumulo su Fondi e Sicav. Nel caso in cui si sottoscriva un mutuo casa, poi, il canone sarà gratuito per i primi dodici mesi.

Grazie al conto corrente “conto di conoscerti” vi potranno effettuare le seguenti operazioni in  numero illimitato:

  • accredito di pensione o stipendio,
  • prelievi e versamenti,
  • pagamento delle utenze,
  • pagamento rate mutuo,
  • disposizioni di bonifico e
  • ricariche telefoniche.

Con tale conto corrente, poi, si avrà la carta di debito evoluta “EasyPlus” con un canone agevolato di 12 euro all’anno e la carta di debito “EasyCash” gratuita. Inoltre si potrà ricevere la carta di credito “Nexi Classic” per i primi dodici mesi gratuita.

Con il conto corrente “conto di conoscerti”, infine, i prelievi annui con la carta di debito saranno illimitati e gratuiti presso tutte le Banche. Inoltre con NowBanking (che avrà canone gratuito) si potrà usare il proprio conto dove e quando si vuole ovvero al telefono, tramite mobile e via internet.

Conto di Base Cariparma

Il conto di base Cariparma è il conto corrente con condizioni agevolate secondo quanto previsto dal Decreto Legge per chi non ha ancora un conto. Esistono quattro tipologie diverse del “Di Base”:

  • c’è il di base generico che è dedicato a tutti ed ha un canone di 3,90 euro al mese,
  • quello per le fasce socialmente svantaggiate con Isee inferiore a 7.500 euro e con esenzione bolli e canone gratuito,
  • quello per pensionati (coloro che hanno una pensione inferiore a 1.500 euro al mese) che avrà un canone mensile di 2,90 euro ed infine
  • “gratuito pensionati” per coloro che hanno una pensione mensile sotto i 1.500 euro. Costoro non pagheranno alcun canone mensile ma avranno operatività limitata e poche operazioni incluse nel canone.

Con Conto di Base, infine, inclusi nel canone si riceveranno la carta di debito “Easy Cash” con canone gratuito, l’accredito della pensione o dello stipendio, la domiciliazione e i bonifici. Questi ultimi due servizi non saranno attivi da chi stipula un conto corrente Di Base gratuito pensionati.

Leggete anche: Conto corrente Che Banca: caratteristiche principali e come vincere un Samsung Galaxy S9+ al giorno.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Conto corrente

I commenti sono chiusi.