Conto Arancio, la nuova offerta con lo spot di Elio e le Storie Tese

Torna la grande offerta di Conto Arancio e lo fa con uno spot divertente con protagonisti Elio e le Storie Tese.

di , pubblicato il
Conto Arancio

Stavolta arriva una grande offerta anche per i nuovi clienti: stiamo parlando di Conto Arancio e del ritorno del conto deposito non vincolato. Per pubblicizzare la nuova promo l’istituto si è servito di personaggi d’eccezione, ossia Elio e le Storie Tese, lo storico gruppo rock demenziale capitanato dal cantante e cabarettista Stefano Belisari. Entriamo nel dettaglio dell’offerta e scopriamo perché è vantaggiosa.

Offerta Conto Arancio, tutto senza fare un tasso

Non mancano le offerte nel mondo delle banche, ma indubbiamente il ritorno del famoso del conto deposito di ING non passa certo inosservato. Non c’è mai nulla di volgare nella comicità di Elio e le Storie Tese, nonostante ci provino in tutti i modi a giocare con l’irriverenza e la provocazione. Anche in questo caso l’umorismo sfrontato della band milanese ha fatto colpo. Nello spot per Conto Arancio infatti viene pubblicizzata la nuova offerta con la seguente frase:

“Con Conto Arancio hai l’interesse senza fare un…tasso”. 

La frase, volutamente a doppio senso, si riferisce al tasso al 3% presente nell’offerta del nuovo conto deposito.

Già a dicembre l’istituto di credito aveva annunciato il rialzo degli interessi ai già clienti, ma ora si pensa anche a quelli futuri. Il conto deposito non vincolato viene esteso anche ai nuovi clienti e alle medesime condizioni, ossia tasso allo 0,50% preceduto da 3 mesi al 3%.

I vantaggio dell’istituto arancione

Nessun vincolo, nessuna spesa, trasparenza, disponibilità 24 ore su 24 e niente importi minimi. Insomma, Conto Arancio è tornato alla grande e ripropone la sua vantaggiosa offerta fino a un massimo di 100 mila euro. Lo scopo dell’azienda è quello di posizionarsi nella medesima prospettiva dei consumatori, i quali ora devono essere pensati soprattutto come risparmiatori. È questa l’ottica illustrata da Marco Parini, Head of Saving, Investment Products & Financial Advisor Network di ING Italia. La crisi economica e il successivo carovita stanno costringendo gli italiani a gestire il proprio denaro in modo diverso.

Le banche devono quindi riuscire a ragionare in modo diverso, cercando di venire sempre più incontro alle esigenze dei propri utenti. Al momento, infatti, diventa fondamentale offrire loro la piena disponibilità senza promettere interessi esorbitanti con denaro bloccato. Inevitabile, quindi, pensare in modo più elastico, dando la possibilità agli utenti di gestire il proprio denaro a seconda delle esigenze del momento. ING è stato il primo in Italia ha portare il conto deposito, e la novità risale ormai al lontano 2001. La nuova proposta, riveduta e corretta per il mondo del 2023, si propone come sempre facile da usare, e soprattutto conveniente.

Argomenti: