Conti deposito vincolati: le migliori offerte di gennaio 2014

Aumento dell'imposta di bollo e calo dei tassi di interesse complicano la situazione dei risparmiatori ma alcune offerte sui conti deposito vincolati restano molto convenienti. ecco una panoramica per gennaio 2014

di Alessandra De Angelis, pubblicato il

conto deposito gennaioAnno nuovo offerte nuove anche in banca: ecco una panoramica sui conti deposito vincolati più interessanti per il mese di gennaio 2014. Va detto in realtà che l’aumento dell’imposta di bollo da un lato e la tendenza al calo dei tassi di interesse dall’altro, rende meno redditizi i conti deposito anche se restano un prodotto finanziario sicuro e quindi molto gettonato dai risparmiatori.    

ContoSuIBL Vincolato di IBL Banca

Il tasso di interesse è di: •    3,25% per somme vincolate per 24 mesi; •    3,00% per somme vincolate per 18 mesi; •    3,00% per somme vincolate per 12 mesi; •    2,75% per somme vincolate per 6 mesi. •    2,25% per somme vincolate per 3 mesi. L‘imposta di bollo corrisponde allo 0,2% sulla somma depositata (in rialzo rispetto allo scorso anno). Il conto si può gestire anche online.

YouBanking di Banco Popolare

E’ un conto deposito a zero spese (imposta di bollo a carico della banca). Gli interessi sono anticipati con tasso d’interesse è del 3,25% lordo (tasso applicabile fino al 28 febbraio 2014 per vincoli di almeno 18 mesi). La somma minima del primo deposito è di 5,000 euro

Conto Deposito InMediolanum di Banca Mediolanum

L’offerta di Mediolanum prevede un conto deposito vincolato senza spese di apertura e di gestione. Il tasso d’interesse lordo applicato è del 2,50% per importi vincolati a 12 mesi (in calo rispetto al 3% offerto nel 2013). Gli interessi vengono liquidati anticipatamente a scadenza trimestrale. Le somme possono essere svincolate in qualsiasi momento, senza costi aggiuntivi o penali: in questo caso la remunerazione è al “tasso di svincolo” per il periodo di durata effettiva del vincolo.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Conti deposito a confronto

Leave a Reply