Conti deposito vincolati a confronto, le migliori offerte di ottobre 2013

Ecco una panoramica di confronto tra le offerte delle banche per chi intende aprire un conto deposito vincolato ad ottobre 2013. Quanto possono fruttare i risparmi vincolati?

di Alessandra De Angelis, pubblicato il

conti deposito vincolati ottobreI conti deposito possono rappresentare un’ottima soluzione di investimento per chi ha piccole somme da mettere da parte e dalle quali ricavare qualche interesse. Periodicamente le banche aggiornano le loro offerte: ecco una panoramica delle proposte di ottobre 2013 per valutare quelle più convenienti. YouBanking di Banco Popolare di Novara: il tasso lordo è del 3,00% per somme vincolate ad un anno. L’imposta di bollo è a carico della banca.  Sulle somme vincolate, l’importo degli interessi che si maturerebbero nel periodo prescelto viene accreditato in anticipo ed è immediatamente a disposizione del cliente. Il capitale minimo vincolabile è di 5.000 euro InMediolanum Conto Deposito di Banca Mediolanum. Il tasso d’interesse lordo applicato su 12 mesi è del 2,80%. Gli interessi sono anticipati ogni tre mesi. Non prevede costi di apertura o di gestione. ContoIncreval del Credito Valtellinese offre condizioni simili: Non ci sono costi di gestione oltre al bollo. Il rendimento lordo annuo di 2,75%. Gli interessi vengono capitalizzati ogni tre mesi. Il capitale minimo è di 5 mila euro. [email protected] online di Banca Unipol: un tasso lordo del 2,50% (2% netto) per vincoli a 360 giorni, capitale minimo di 10 mila euro (e massimo 5.000.000 euro). L’imposta di bollo resta a carico del cliente ma non sono previste altre spese di gestione. E’ anche possibile svincolare l’intera somma vincolata anticipatamente:  in questo caso viene applicato il tasso base dalla data di accensione del vincolo fino alla data di svincolo anticipato. L’offerta si applica sia ai nuovi clienti che a quelli che apportano nuova liquidità. Conto Deposito Che Banca! Continuiamo a proporlo tra le migliori offerte posto che anche fino al 16 ottobre conserva un tasso d’interesse lordo del 2,40% (1,92% netto). Interessi anticipati. Resta ideale per piccole somme: il capitale minimo da investire è di 100 euro (fino ad un massimo di 3 mila). Anche in questo caso l’imposta di bollo annua è a carico del cliente e l’estinzione anticipata causa la perdita degli interessi maturati al tasso base dell’1%. Il conto deposito è associato al conto corrente CheBanca!: i nuovi clienti che aprono il conto corrente fino al 30 novembre 2013 hanno diritto a ricevere gratuitamente uno smartphone Nokia Lumia 520. CashPark Vincolato di Fineco garantisce un rendimento lordo annuo del 2% (1,60% netto). L’imposta di bollo di 34,20 euro è a carico del cliente. Il capitale minimo da investire è di 5 mila euro. Conto Deposito Futuro di Banca Etica – Il tasso creditore annuo nominale è di 0,40% per correntisti di Banca Popolare Etica e di 0,30% per correntisti di altre banche. L’imposta di bollo è in pratica l’unica spesa di gestione a carico del cliente. Il versamento minimo iniziale è di 100 euro.   WebSella.it di Banca Sella per i nuovi clienti prevede tassi di interesse del 2,50% su vincoli a 12 mesi. Capitale minimo mille euro. Imposta di bollo a carico del cliente. Ovviamente qualsiasi panoramica sui conti deposito non ha la pretesa di essere esaustiva e molto nella scelta dipende anche dalle proprie esigenze personali.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Risparmio, Conti deposito a confronto

Leave a Reply