Conti deposito: restano la passione degli italiani

Dagli ultimi dati aggiornati al 30 giugno 2019 dell'Osservatorio sui conti depositi elaborati da ConfrontaConti.it del Gruppo MutuiOnline emerge che la passione degli italiani continuano ad essere i conti deposito. Le info.

di , pubblicato il
Dagli ultimi dati aggiornati al 30 giugno 2019 dell'Osservatorio sui conti depositi elaborati da ConfrontaConti.it del Gruppo MutuiOnline emerge che la passione degli italiani continuano ad essere i conti deposito. Le info.

Gli ultimi dati aggiornati al 30 giugno 2019 dell’Osservatorio sui conti deposito elaborati da ConfrontaConti.it del Gruppo MutuiOnline confermano la passione degli italiani per i conti deposito. Ecco le ultime rilevazioni in merito.

La passione degli italiani? I conti deposito

Dai dati di ConfrontaConti.it del Gruppo Mutuionline emerge che la passione degli italiani restano i conti deposito. Questo perché è possibile sapere con anticipo quale sarà il loro rendimento e poi perché essi godranno della garanzia dello Stato fino alla somma di 100 mila euro.

Prendendo in esame i primi sei mesi del 2019 ciò che spicca maggiormente è la performance registrata dai depositi il cui importo è compreso nella fascia tra 15.001 e i 20 mila euro. La quota è arrivata al 35,8% dal 20,4% (che invece è stato registrato negli ultimi sei mesi del 2018). Si tratta di un massimo storico se confrontato con il trend registrato da tale fascia dal 2010 che è stato di poco superiore all’8% tranne l’accelerazione al 20,4% registrata nel secondo semestre del 2018.

Dai dati ConfrontaConti.it del Gruppo Mutuionline si evince, inoltre, che sono calati i conti deposito con un importo sopra i 50 mila euro. Essi sono infatti scesi al 24,4% (minimo storico) a giugno del 2019 dal 30,4% degli ultimi 6 mesi del 2018.

Nuovi minimi storici conti deposito e depositi non vincolati

Dai dati di ConfrontaConti.it del Gruppo Mutuionline si evince che vi sono dei nuovi minimi storici anche per i conti deposito con un importo compreso tra i 20.001 e i 50 mila euro. Si è passati dal 19,6% (del semestre a dicembre) al 16,5%. Quelli nella fascia 10.001 e 15 mila euro sono passati dal 2,4% al 2% mentre quelli tra i 5.001 e i 10 mila euro sono passati dal 16,1% al 12,7%. Infine quelli sotto i 5 mila euro sono passati dall’11,1% all’8,7%.

Trend opposto per i depositi non vincolati in quanto nei primi sei mesi del 2019 c’è stato un aumento delle richieste dal 10,9% al 15,9%. Tali conti, come si sa, rendono di meno ma con essi è possibile girare il denaro in modo più veloce. Di conseguenza sono calate le richieste di quelli vincolati che sono scese all’84,1 del totale dall’89,1%.

Per quanto riguarda la durata dell’investimento, invece, dai dati di ConfrontaConti.it del Gruppo Mutuionline emerge che nel semestre preso in considerazione c’è stato un balzo al 47,5% del totale dal 38,8%. Questo per chi ha scelto una durata compresa tra i 7 mesi ed 1 anno. E’ poi scesa al 7,9% dall’8,3% la durata di 25-36 mesi mentre quella di 13-24 mesi al 19,4% dal 24%. Infine, resta stabile al 14,6% la durata di oltre 36 mesi.

L’età di chi ha chiesto il conto deposito nella fascia di età dai 41-55 anni è scesa dal 36,2% dal 39,5% mentre nella fascia di età oltre i 55 anni si è passati al 38,3% dal 38%.

Leggete anche: Conto deposito luglio 2019: i più vantaggiosi, caratteristiche e promozioni.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.