Conti deposito marzo 2014, le migliori offerte del mese

Panoramica e confronto sulle offerte per conti deposito vincolati vigenti fino al 31 marzo 2014

di , pubblicato il

conti deposito rendimentiCome ogni mese presentiamo la panoramica dei conti deposito di marzo 2014: quali sono le offerte più convenienti e redditizie? Pur avendo assistito ad un calo dei tassi d’interesse evidente negli ultimi cinque anni, i conti deposito restano uno strumento di investimento stabile e gettonato. Ma scegliere bene è fondamentale per ridurre costi e ottimizzare i profitti.   ContoSuIBL di IBL Banca offre un tasso lordo del 2,50% per vincoli a 12 mesi. Il vantaggio più evidente è che si tratta di un conto è a zero spese (l’imposta di bollo è a carico della banca) ma per tutta la durata del vincolo non è possibile disporre delle somme impegnate. Conto Deposito Che Banca! Offre un  tasso lordo conveniente (2,00%), ovvero  1,60% netto su vincoli a 12 mesi per chi apre il conto entro il 31 marzo 2014. Ma si paga l’imposta di bollo di 40,00 €. L’estinzione anticipata è ammessa ma comporta la perdita degli interessi maturati al tasso base dell’1,00%. Gli interessi vengono corrisposti in maniera anticipata. FinecoBank offre CashPark, è un’opzione abbinabile al conto corrente Fineco, e di nuovo che offre  un tasso del 2,00% lordo a 12 mesi (netto 1,60%).

Il pagamento dell’imposta di bollo (34,20 euro all’anno) è a carico del cliente e l’eventuale estinzione anticipata prevede la perdita degli interessi maturati al tasso base dell’1,00%. Deposito Sicuro di Banca Marche è un conto online che prevede un tasso lordo annuo del 3,40% (netto 2,72%) per la linea rendimento. Le spese di apertura, di gestione o di chiusura sono azzerate. L’imposta di è a carico del Cliente. La capitalizzazione degli interessi è su base trimestrale. Conto deposito Rendimax Vincolato di Banca Ifis: offre un tasso lordo annuo del 2,40% lordo con liquidazione posticipata (soluzione Top) o del 2,20% in liquidazione anticipata (First). Crescideposito Più Adesso di Cariparma: arriva fino ad un tasso lordo di 1,50% per 24 mesi. Non ci sono spese di gestione ad esclusione dell’imposta di bollo (a carico del cliente).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,