Conti deposito: i big 3 di gennaio 2021

3 tra i migliori conti di deposito di gennaio 2021: i vincolati convengono perché offrono un tasso più elevato.

di , pubblicato il
Ecco i migliori conti deposito vincolati e non vincolati di febbraio 2021 secondo l'analisi di Confrontaconti.

Il conto deposito è un tipo particolare di conto bancario grazie al quale il risparmiatore potrà far fruttare al meglio il proprio denaro. Rispetto al conto corrente, infatti, offrirà maggiori rendimenti soprattutto se il capitale verrà vincolato. Un altro vantaggio di questa tipologia di conto sarà la garanzia del deposito grazie al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi fino a 100 mila euro. Inoltre nella maggior parte dei casi non avrà spese di chiusura o di apertura. Detto ciò, ecco i conti deposito big 3 di gennaio secondo l’analisi di Facile.it.

I big 3 conti deposito di gennaio 2021: Santander

Tra i migliori conti deposito di gennaio 2021, il comparatore di offerte Facile.it, segnala quello Santander. C’è sia il libero che il vincolato ma è quest’ultimo (che si chiama IOSCELGO) che produce maggiori interessi. Il tasso fisso annuo lordo sarà infatti dello 0,80% per 12 mesi, dello 0,90% per 24 mesi e dell’1%  per 36 mesi. I vincoli di durata nonché l’importo potranno essere gestiti in totale autonomia e le somme potranno essere svincolate in ogni momento. La Santander comunica infine che il rendimento sarà invece dello 0,30% sulle somme non vincolate. I vantaggi di questo conto saranno vari: in primis l’apertura 100% online con firma digitale e poi la sicurezza delle operazioni anche mediante lo smartphone grazie ai servizi di phone banking.

Conto deposito Widiba: è tra i big 3 di gennaio 2021

Facile.it menziona anche la linea vincolata di Widiba con la quale si avrà un guadagno vincolabile in base alla durata che si sceglierà. Il servizio funziona in modo semplice: il cliente accantona le somme depositate in conto corrente mantenendone sempre l’immediata disponibilità a servizio per le operazioni del conto corrente (linea libera). In alternativa il cliente può vincolare le somme depositate in conto corrente per finalità di risparmio ed è la Banca a stabilire un limite massimo e minimo degli importi che si potranno accantonare. Nel dettaglio, il vincolo a 3 mesi produrrà un tasso annuo lordo dello 0,25%,  a 6 mesi dello 0,40%, a 12 mesi dello 0,60%, a 18 mesi dello 0,80% e a 24 mesi dell’1%.

Conto deposito Banca Finint

Segnaliamo infine il conto deposito della Banca Finint online che offrirà quattro opzioni di vincolo che partiranno da un minimo di 12 mesi fino ad una durata massima di 36 mesi per un minimo di 10 mila euro ed un massimo di 500 mila euro. Il tasso annuo lordo sarà dell’1% per 12 mesi, dell’1,15% per 18 mesi, dell’1,25% per 24 mesi e dell’1,60% per 36 mesi.

Potrebbe interessarti:Conto corrente o conte deposito: vantaggi e svantaggi per imparare a risparmiare

[email protected]

Argomenti: ,