Contatore luce: ogni quanto viene letto?

Contatore energia elettrica meccanico ed elettronico: ogni quanto viene letto?

di , pubblicato il
Per i prossimi 3 mesi ovvero aprile, maggio e giugno ci sarà una riduzione degli oneri sulle bollette elettriche: ecco per chi.

Il portale dei consumi è un nuovo servizio gratuito offerto dall’Arera grazie al quale i consumatori finali possono accedere alle proprie utenze e nel dettaglio al contratto, alle misure e ai dati anagrafici. Vengono inoltre fornite delle risposte alle domande più frequenti dei consumatori e tra queste c’è quella in cui si chiede ogni quanto viene letto il contatore della luce. Ecco le info in merito.

Contatore energia elettrica meccanico: ogni quanto viene letto?

Il portale dei consumi in merito alla lettura del contatore fa una distinzione tra quello meccanico e quello elettronico. Partiamo dal primo: esso viene anche chiamato tradizionale e non è elettronico. Pian piano, però, sta scomparendo e le case che lo hanno sono molte poche anche perché non è in grado di misurare l’energia per le singole fasce o orari. Si predilige quindi l’elettronico perché più preciso e facile nel monitoraggio dei consumi anche da remoto.

Tornando alla lettura, nel caso di questa tipologia di contatore, il distributore deve compiere il tentativo di lettura una volta ogni quattro mesi per i clienti che hanno una potenza massimo di 16,5 kWh e quindi quasi per tutti ed una volta al mese per i clienti che superano tale potenza.

Contatore elettronico: ogni quanto viene letto

Il contatore elettronico è quello più diffuso e presenta molti più vantaggi di quello tradizionale. Come detto, è più preciso e il monitoraggio dei consumi è più semplice anche da remoto. Inoltre si può sapere con precisione quanto si consuma nelle diverse fasce orarie e in più controlla meglio i consumi con la conseguenza che vi sono meno sprechi. Qualora esso non funzioni o si noti qualcosa di strano come la non accensione del display e delle anomalie di funzionamento si potrà chiamare il proprio distributore locale al numero di assistenza.

Tornando alla lettura nel caso del contatore elettronico, il distributore deve effettuare una rilevazione mensile delle misure della luce includendo, laddove possibile, i dati della potenza attiva massima mensile prelevata. Nel caso di misuratore 2G la frequenza della raccolta sarà giornaliera.

Potrebbe interessarti anche: Come consultare i consumi di luce e gas

[email protected]

Argomenti: ,