Condizionatori, vuoi risparmiare fino al 7% in bolletta? Ecco i consigli dell’ENEA

È arrivato il caldo e i condizionatori diventano indispensabili: ecco una guida su come risparmiare fino al 7% in bolletta, restando al “fresco”.

di , pubblicato il
È arrivato il caldo e i condizionatori diventano indispensabili: ecco una guida su come risparmiare fino al 7% in bolletta, restando al “fresco”.

Il grande caldo è arrivato e i condizionatori diventano i migliori amici dell’uomo: la nota dolente sono le bollette dell’elettricità che spesso rappresentano un salasso.

L’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, più semplicemente ENEA, ha rilasciato una serie di suggerimenti per un’utilizzazione efficiente ed efficace dei condizionatori: pochi accorgimenti pratici e potrai risparmiare anche il 7% sulla bolletta elettrica, ottenendo anche benefici dal punto di vista ambientale (che non guasta mai).

Fai attenzione alla classe energetica del condizionatore e prediligi la tecnologia inverter

Il risparmio è una cosa che si vede con il tempo. Il primo consiglio per usare in maniera intelligente queste irrinunciabili macchine è quello di dotarsi di un modello di classe A o superiore. Rispetto a un vecchio condizionatore di classe C, ad esempio, si può risparmiare fino al 30% sulla bolletta.

Qualora dobbiate decidere per l’acquisto di un nuovo condizionatore e siete certi che lo utilizzerete per molte ore al giorno, il secondo suggerimento è quello di acquistarne uno con tecnologia inverter, in quanto riduce i cicli di accensione e spegnimento.

Devi trovare il punto ideale per il posizionamento, fare attenzione a temperatura e umidità e usare il timer

Una volta acquistato il nuovo condizionatore, occorre posizionarlo al meglio: assicurati infatti che venga installato in un punto quanto più in alto è possibile, perché l’aria fredda tende a scendere e si mescolerà con maggiore rapidità all’aria calda che tende invece a salire. Ricorda di non posizionare mai il condizionatore dietro una tenda: si tratta del classico effetto barriera che possiamo evitare facilmente.

Importante poi non esagerare con il freddo: l’estate deve restare estate e così puoi regolarti in modo tale da settare la temperatura non più di 2-3 gradi al di sotto di quella esterna. Per non contare la questione dell’umidità: se accendi la macchina soltanto a deumidificatore potrai ottenere già un grande risultato – è proprio l’umidità a far percepire il caldo in maniera insopportabile.

Per una corretta ed efficiente utilizzazione, utilizza sempre il timer e la cosiddetta funzione ‘notte’, riducendo così al minimo i tempi di accensione della macchina. Ma soprattutto non lasciare accesso il condizionatore tutta la giornata, ma soltanto quando sei effettivamente in casa.

Non dimenticare finestre e porte aperte e ricorda che ogni stanza necessita di un condizionatore

Se vuoi davvero risparmiare sulla bolletta, ricorda di tenere ben chiuse porte e finestre: ogni volta che immettiamo aria calda in un luogo climatizzato, la macchina si riattiva e, di conseguenza, “si riattivano” anche i consumi.

Importante poi che ogni stanza – almeno quelle che viviamo abitualmente – abbia il suo condizionatore: installarne soltanto uno, magari in corridoio, per far rinfrescare tutta la casa, può essere un errore per il portafoglio (difficile che possa rinfrescare spazi troppo ampi) e per la salute (un colpo di freddo quando attraversiamo il corridoio “congelato”).

Fai la manutenzione e coibenta i tubi del circuito refrigerante

Dopo l’acquisto e le regole d’uso, adesso tocca alla manutenzione. Innanzitutto, dovresti coibentare i tubi del circuito refrigerante, in quanto, se esposti al sole, rischiano di danneggiarsi – in realtà dovresti assicurarti che il motore del condizionatore non stia alle intemperie ma abbia una sorta di riparo. In secondo luogo, ricorda di ripulire (o far ripulire) i filtri e le ventole, sia per una questione di efficienza e dunque risparmio sia per evitare che si annidino muffe e batteri.

Leggi anche: Estate 2019, il condizionatore acceso di notte fa male alla salute? La risposta degli esperti

[email protected]

Argomenti: ,