Condizionatore ma quanto mi costi: ecco come ridurre i consumi per risparmiare fino al 7% in bolletta

Risparmiare con il condizionatore: alcuni piccoli consigli di Enea grazie ai quali sarà possibile ottenere dei benefici ambientali nonché risparmiare fino al 7% sul totale della bolletta elettrica.

di , pubblicato il
Risparmiare con il condizionatore: alcuni piccoli consigli di Enea grazie ai quali sarà possibile ottenere dei benefici ambientali nonché risparmiare fino al 7% sul totale della bolletta elettrica.

L’uso del condizionatore in questi giorni ha raggiunto da Nord a Sud dei veri e propri picchi. Il caldo, infatti, non dà tregua. Ecco allora alcuni piccoli consigli di Enea grazie ai quali sarà possibile ottenere dei benefici ambientali nonché risparmiare fino al 7% sul totale della bolletta elettrica.

Ridurre il consumo dei condizionatori

L’Enea, che è l’Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico e sostenibile, ha diramato una serie di suggerimenti per risparmiare con il condizionatore, eccoli:

  • il primo suggerimento è quello di preferire un modello di classe A o superiore.
    Qualora non lo si abbia sarebbe meglio farci un pensierino in quanto con esso si risparmierà all’anno circa il 30% per cui il suo costo si ammortizzerà in poco tempo. Inoltre, un condizionatore di classe A o superiore aiuterà a ridurre le emissione di anidride carbonica,
  • il secondo suggerimento se si vuole acquistare un nuovo condizionatore è quello di prenderlo non soltanto di classe A o superiore ma anche con tecnologia inverter. Tale tecnologia, infatti, raffredderà l’ambiente velocemente sfruttando la sua potenza e, quando la temperatura imposta sarà raggiunta, allora rallenterà e funzionerà al minimo per mantenere costante quella temperatura. Tali modelli sono più costosi ma consumano meno energia,
  • chi compra un climatizzatore a pompa di calore sia per sostituire del tutto o in modo parziale quello vecchio, poi, potrà fruire di incentivi,
  • quando si installa un nuovo condizionatore sarà importante posizionarlo in alto e mai dietro delle tende o dei divani,
  • la temperatura ideale da impostare, poi, sarà di due o tre gradi inferiore a quella esterna. Qualora si abbia la sensazione che c’è un caldo opprimente si potrà attivare la funzione di deumidificazione,
  • invece di acquistare un condizionatore per ogni stanza, poi, se ne potrà installare uno più potente in corridoio sperando che rinfreschi tutta la casa,
  • attenzione a non immettere nuova aria calda nella stanza in cui è attivo il condizionatore. Quest’ultimo infatti sarà poi costretto a compiere un lavoro supplementare con un conseguente dispendio di energia,
  • attenzione poi ai tubi che se esposti al sole potrebbero danneggiarsi,
  • sarà poi importante ridurre al minimo il tempo di accensione del condizionatore evitando di lasciarlo acceso per l’intera giornata.
    Per questo si potrà usare la funzione notte o il timer ed infine
  • occhio alla manutenzione e alla pulizia: le ventole ed i filtri dell’aria dovranno essere ripuliti alla prima accensione di stagione. In tali luoghi, infatti, si annidano di solito batteri e muffe che sono dannosi per la salute.

Leggete anche: Nuovi aumenti luce e gas, lo prevede il Codacons che lancia un’iniziativa per risparmiare.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,