Condizionatore: guida completa su come risparmiare denaro ed energia in vista della torrida estate 2019

Una guida su come risparmiare energia e denaro con l’uso dei condizionatori: molti consigli utili per la torrida estate 2019.

di , pubblicato il
Offerte weekend estate e autunno

L’estate 2019 si annuncia particolarmente torrida (anche se è un po’ prematuro per previsioni di questo tipo) e il condizionatore diventa il miglior amico dell’uomo che soffre il caldo. La domanda che bisogna porsi è come provare a risparmiare denaro ed energia visto che si tratta di uno degli elettrodomestici a maggiore consumo in termini di bolletta. Ecco, per voi, dunque, la nostra guida e i nostri consigli utili.

Come usare correttamente il condizionatore: non solo problema di risparmio, ma anche di salute

Secondo gli ultimi dati statistici circa il 40% degli italiani possiede un condizionatore, e circa il 90% degli uffici è attrezzato in questo senso. Bisogna ricordare che un uso corretto del condizionatore è utile per due ordini di motivi:

  • risparmiare denaro: spesso con pochi accorgimenti si può arrivare a risparmiare sulla bolletta un bel po’, senza rinunciare al fresco
  • salute: il condizionatore può essere causa, se usato in maniera non corretta, di tosse e bronchiti (che tendono a cronicizzarsi), nonché di asma e addirittura di obesità

Questa guida sul come risparmiare con il condizionatore, dunque, non riguarda soltanto il portafogli, ma anche la cosa ben più importante che si chiama “salute”.informarsi prima dell’arrivo della torrida estate 2019 non può che giovare.

Consigli utili su come risparmiare con il condizionatore 

La nostra guida è la seguente:

  1. Acquisto del condizionatore: meglio spendere una cifra leggermente maggiore e comprare una macchina di classe energetica almeno A (sarebbe preferibile A+ e A++), il risparmio sulla bolletta può arrivare addirittura al 30%
  2. Collocazione del condizionatore: l’apparecchio andrebbe sempre collocato il più in alto possibile, in quanto l’aria fredda tende ad andare verso il basso; importante anche non posizionare nulla dinanzi al condizionatore, come tende o divani, perché l’efficacia può essere minore e, dunque, anche l’efficienza
  3. La pulizia dei filtri: i filtri della macchina dovrebbero essere puliti almeno una volta all’anno, per due motivi – il primo riguarda il consumo energetico che è molto superiore quando sono sporchi; il secondo riguarda la salute: nei filtri sporchi si annidano batteri e muffe che possono provocare i classici malanni da condizionatore
  4. La temperatura non deve essere troppo bassa: non bisogna trasformare la casa in un igloo, la differenza tra l’interno e l’esterno non dovrebbe mai superare i 6 gradi; il motivo è semplice: innanzitutto, le temperature troppo basse fanno lavorare molto di più la macchina e quindi i costi in bolletta impennano; in secondo luogo, un’eccessiva differenza di temperature tra dentro e fuori può provocare molti malanni da non sottovalutare
  5. Quando NON accendere il condizionatore: in vista del risparmio energetico, si potrebbe scegliere di non accendere il condizionatore nelle stanze all’interno delle quali non pensiamo di trascorrere il nostro tempo; un altro momento delicato è la notte: si dovrebbe provare a ridurre i tempi di accensione o preferire la funzione “deumidificazione” sia per una questione di portafogli che di salute (bronchite e tosse vengono soprattutto per l’eccesso di “fresco” notturno)
  6. Come gestirlo al meglio: ultimi due consigli – il primo riguarda le dispersioni di aria fredda, assicurarsi sempre che le finestre siano chiuse e, soprattutto, che le tapparelle siano abbassate in maniera tale da evitare il sovra riscaldamento dovuto al sole; il secondo riguarda l’utilizzazione incrociata con un ventilatore da soffitto: spegnendo il condizionatore quando la stanza è fresca, il ventilatore da soffitto muoverà aria fresca – insomma da usare alternatamente.

Leggete anche:  Risparmiare acqua: ecco alcuni consigli utili.

Argomenti: , ,