Con la Postepay Evolution è possibile richiedere un prestito?

Cos'è Mini Prestito BancoPosta: caratteristiche, come richiederlo, requisti e documentazione.

di , pubblicato il
Cos'è Mini Prestito BancoPosta: caratteristiche, come richiederlo, requisti e documentazione.

In molti si chiedono se è possibile richiedere un prestito con la Postepay Evolution. Ebbene la risposta è affermativa ed ha il nome di “Mini Prestito BancoPosta“: il prestito piccolo (di importo) riservato a coloro che hanno una PostePay Evolution.

Detto ciò, ecco le caratteristiche, i requisiti, la documentazione da presentare e le modalità per la sottoscrizione.

Prestito con la PostePay Evolution

Il Mini Prestito Bancoposta è, come si evince dal nome, un piccolo prestito il cui importo sarà disponibile direttamente sulla propria carta Postepay Evolution di Poste Italiane. Potranno richiederlo coloro (di età compresa tra i 18 ed i 70 anni al momento della richiesta)  che hanno tale tipologia di carta che dovrà però essere in corso di validità.

Gli importi richiedibili saranno di 1.000, 2.000 e 3.000 euro mentre la durata di rimborso sarà di 22 mesi. Il rimborso delle rate, infine, avverrà mensilmente mediante addebito diretto sulla Postepay Evolution o sul conto corrente BancoPosta.

La documentazione ed i requisiti per accedere al MiniPrestito

Per accedere al Mini Prestito BancoPosta si dovrà essere titolari della Postepay Evolution ed oltre l’età su indicata ovvero tra i 18 anni ed i 76 anni non compiuti al momento della fine del rimborso, si dovrà risiedere in Italia ed avere un reddito di pensione di lavoro prodotti in Italia e dimostrabili.

La documentazione da presentare sarà: in primis il documento di identità in corso di validità, la tessera sanitaria ed il documento di reddito.

I cittadini stranieri, invece, oltre al documento di identità dovranno anche aggiungere il passaporto, il permesso di soggiorno o la carta di soggiorno in corso di validità. Inoltre dovranno produrre un documento che attesti che si è residenti nel nostro paese da almeno 12 mesi (in caso si fosse lavoratore dipendente) o 36 mesi (nel caso di lavoratori autonomi) e la documentazione che attesta che si lavora da almeno 12 mesi di seguito presso il medesimo datore di lavoro.

La richiesta di tale prestito, poi, potrà avvenire presso l’ufficio postale, prenotando un appuntamento con un consulente o chiamando il numero gratuito 800.00.33.22.

Qualora vi sia estinzione anticipata, non saranno previsti degli oneri da sostenere. L’estinzione in anticipo potrà però avvenire soltanto trascorso il periodo di recesso e quindi dopo 14 giorni dalla data di erogazione del prestito presso un ufficio postale. Infine per quanto concerne il recesso, esso sarà possibile entro il 14° giorno successivo a quello di erogazione del Mini Prestito Banco Posta.

[email protected]

Argomenti: ,