Come risparmiare in cucina: ecco 4 regole ed idee da seguire

Come risparmiare in cucina: ecco 4 idee e regole da seguire per accantonare denaro e preservare allo stesso tempo l'ambiente.

di , pubblicato il
Come risparmiare in cucina

Come risparmiare in cucina? Questa è una delle domande che affligge molti ogni giorno soprattutto in un periodo di crisi economica come quello che stiamo vivendo. La situazione con la pandemia, poi, non è migliorata, anzi. Ecco allora 4 regole ed idee per risparmiare in cucina senza sacrificarsi.

4 regole su come risparmiare in cucina

La prima regola per risparmiare in cucina è quella di pianificare i pasti. In questo modo non solo si mangerà in maniera equilibrata ma si potrà variare sempre con i pasti. Che fare allora per seguire questa regola? Ebbene, annotare giorno per giorno quello che si mangia nell’arco della settimana (un po’ come si fa quindi con la dieta). Ogni fine settimana si dovrà comporre il menù per quella successiva variando ovviamente con gli ingredienti. Quelli proteici come la carne andrebbero consumati massimo due volte la settimana, il pesce azzurro anche tre mentre chi può potrebbe abbondare con le verdure. Nella pianificazione della spesa mensile/settimanale non dovrebbero mai mancare legumi, cereali, pasta, verdure, carne, pesce, uova, latte e formaggi.

La seconda regola da seguire per risparmiare in cucina è quella di acquistare prodotti di stagione. Comprare le fragole a gennaio, ad esempio, non fa bene al portafoglio e nemmeno all’ambiente. Una buona idea potrebbe essere quella di fare una bella scorta una volta la settimana sia di frutta che di verdura al mercato senza però strafare. Nel periodo estivo, infatti, i prodotti tendono a durare di meno. Qualora si acquistino più ortaggi, un consiglio per risparmiare sarà quello di cuocerli e conservarli in frigo o in freezer in modo tale da utilizzarli quando serviranno.

Idee e regole

La terza regola per risparmiare in cucina, sicuramente la più difficile da mettere in pratica, sarà quella di acquistare solo quello che serve.

Inoltre, nel caso fossero disponibili, si potrà approfittare delle offerte proposte. Scaricare una app di comparazione volantini potrebbe essere un buon rimedio. In quanto così si potrà capire se il prodotto che serve è più conveniente ad un supermercato o all’altro. Tra i più gettonati ci sono MyVolantino, Dove Conviene, Promoqui, Risparmio Super e Kliccapromo. Ovviamente prima di recarsi al supermercato il suggerimento sarà quello di stilare una lista dei prodotti da acquistare in offerta in modo tale da non lasciarsi trasportare dall’euforia e fare compere compulsive.
L’ultima idea per risparmiare in casa sarà quello di utilizzare ogni ripiano del frigorifero per un prodotto diverso. Secondo le regole del Ministero della Salute, infatti, la parte centrale di 4-5°C di solito si usa per uova, panna, creme e alimenti da conservare dopo l’apertura. Nel ripiano più basso andrebbe invece riposto il pesce mentre la frutta/verdura andrebbero conservate nel cassetto nella parte bassa in quanto la temperatura è maggiore. Ricordiamo che conservare nel modo giusto gli alimenti significa risparmiare energia e allo steso tempo preservare l’alimento.
[email protected]

Argomenti: ,