Come leggere il contatore del gas, le info

Ecco le principali info su come leggere il contatore del gas evitando così brutte sorprese e conguagli in bolletta.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco le principali info su come leggere il contatore del gas evitando così brutte sorprese e conguagli in bolletta.

Come fare per evitare che arrivino bollette salatissime del gas ora che ci accingiamo ad entrare nel periodo invernale? Il consiglio è quello di monitorare costantemente il proprio contatore del gas ed effettuare la lettura nel periodo consentito. In questo modo si eviterà di ritrovarsi impreparati all’arrivo della bolletta. Ma come si legge il contatore del gas? Ecco le info.

Leggere contatore del gas, le info sul vecchio e nuovo contatore

Il contatore del gas di solito si trova al di fuori della propria abitazione vicino a quello dell’acqua e a quello della luce. Esso consta di una finestrella con degli indicatori di consumo di colore rosso e nero. Fuori c’è il numero di matricola insieme alle diverse caratteristiche dell’apparecchio come il volume e la pressione massima. Per poter effettuare la lettura del contatore del gas, si dovranno leggere i numeri rossi e neri presenti nella finestrella. Quelli rossi non sono rilevanti mentre quelli neri conteggeranno i reali e progressivi consumi del gas. Al suo interno la sezione nera avrà cinque numeri e la lettura si dovrà effettuare considerando soltanto i  numeri che vanno da o a 99999. Ad esempio se sul contatore comparirà la seguente numerazione: 00234, il valore sarà di 234 metri cubi.

La lettura del nuovo contatore ovvero quello elettronico sarà ancora più semplice. Basterà pigiare il dito sul pulsante arancione (nella maggior parte dei casi) e comparirà una sequenza di numeri interrotta da un punto. Si ricorda che i numeri da comunicare saranno solo quelli prima del punto (ovvero quelli posti a sinistra).

E’ importante fare la lettura del gas?

E’ importante effettuare la lettura del gas in quanto, in questo modo, si eviteranno brutte sorprese quando arriverà la bolletta. Si dovrà per eseguirla, chiamare il proprio gestore al numero presente in bolletta e sopratutto nei giorni in cui tale operazione si potrà eseguire. Infine si dovrà comunicare all’operatore il numero riportato sul contatore. Ripetiamo, solo in questo modo, si potrà stare più tranquilli ed essere certi che le prossime bollette che si riceveranno saranno quelle basate su consumi reali per cui non si dovrà pagare mai alcuna altra somma aggiuntiva a titolo di conguaglio.

Leggete anche: Come risparmiare benzina e salvare il portafogli: 10 imperdibili consigli.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Per la casa, Utenze domestiche