Classifica conti corrente più convenienti e le info sui conti all’estero

Conto corrente all'estero: conviene davvero? Info e classifica conti più convenienti.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Conto corrente all'estero: conviene davvero? Info e classifica conti più convenienti.

La situazione economica del nostro paese sta spingendo i cittadini ad aprire i conti corrente all’estero. Ci si chiede però se tale pratica conviene davvero considerando i costi alti per un prelievo allo sportello automatico. Ecco le info in merito e la classifica dei conti corrente più convenienti del momento.

Conviene aprire un conto corrente all’estero?

Purtroppo l’economia italiana non sta vivendo un buon momento. Le richieste dei cittadini di aprire conti corrente all’estero, infatti, sta aumentando. Fabrizio Vedana, che è il vicedirettore generale di “Unione Fiduciaria”, come comunica il noto quotidiano IlCorriere.it, invita tutti a fare bene i conti in quanto “non tutto è oro quel che luccica”. Il problema è che prelevare dallo sportello automatico costa ad esempio 5 euro in Francia e 10 euro a Montecarlo. Inoltre resta la tracciabilità fiscale e il problema della soglia di ingresso. Non bastano infatti poche migliaia di euro per aprire un conto all’estero.

Per spostare soldi in uno Stato diverso dall’Italia in maniera legale si potrà aprire un conto presso una banca estera anche online. Da quest’ultima sarà necessario ricevere l’iban e poi si dovrà chiedere alla propria Banca di spostare il denaro. In alternativa si potrà prelevare il denaro e trasferirlo fisicamente presso una banca estera purché l’operazione sia comunicata al Fisco. Infine si potrà affidare la pratica ad una fiduciaria affinché depositi il denaro all’estero. In quest’ultimo caso sarà proprio la fiduciaria ad agire come sostituto d’imposta applicando le imposte sui capitali all’estero.

Classifica dei conti corrente più vantaggiosi

In Italia sicuramente i conti corrente più vantaggiosi sono quelli che si aprono online. Secondo l’indagine eseguita dal Corriere della Sera Economia del 23 ottobre scorso, al primo posto dei migliori conti corrente svettano il conto Webank della Banca Webank ed il conto arancio della Ing Direct. Il costo annuo per famiglie con media operatività bancaria (228 operazioni all’anno) è di zero euro.

Seguono la IWBank con il conto corrente IWconto con un costo annuo di 3,80 euro e il conto Widiba della banca Widiba con un costo annuo di 24 euro. C’è poi il conto Fineco della Banca Fineco con un costo annuo di 24,61 euro, il conto web Sella della banca Sella con un costo annuo di 33,70 euro, quello Yellow della banca CheBanca! con un costo annuo di 36 euro ed infine il conto HelloMoney! della Hello Bank al costo di 52 euro annui. Lo studio mostra infine che vi è un forte divario con gli Istituti di Credito Classici in quanto in essi il costo annuo varia tra gli 86 euro della banca Monte dei Paschi di Siena e gli oltre 190 euro della Banca Unicredit ed Intesa San Paolo.

Leggete anche: Conto corrente: info prelievi massimi e versamenti, tutte le soglie in vigore.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Conto corrente