Chirurgia estetica: prezzi e mode low cost del momento

Chirurgia estetica low cost all'estero: è pericolosa? Ecco che cosa sapere

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Chirurgia estetica low cost all'estero: è pericolosa? Ecco che cosa sapere

Ci sono settori in cui risparmiare può essere rischioso per la salute: la chirurgia estetica è, per ragioni intuibili, uno di questo. In molti i casi infatti i trattamenti estetici richiedono un vero e proprio intervento di chirurgia e le conseguenze di un’operazione non professionale non vanno assolutamente sottovalutate. Nella pratica però il fascino del low cost ha investito anche questo settore. Mentre in Nuova Zelanda sta per debuttare il nuovo reality dedicato ai viaggi per i ritocchi, i cd bisturi trip, l’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica lancia l’allarme su questa moda pericolosa e rende noti i prezzi medi degli interventi estetici effettuati da professionisti (per invitare a diffidare di offerte eccessivamente al di sotto di queste tariffe).

Interventi chirurgici: perché si sceglie la chirurgia all’estero

E’ lo stesso Pierfrancesco Cirillo, segretario dell’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe), a spiegare che cosa spinge molte persone oggi, inclusi italiani, ad andare all’estero per sottoporsi ad un intervento di chirurgia plastica: ad attirare è in primis l’idea di “unire l’utile con il dilettevole, ossia una vacanza di piacere con un intervento”. Il preventivo basso per interventi estetici low cost è sicuramente un fattore determinante. Da ultimo conta la possibilità di dare meno nell’occhio: la riservatezza dunque.

Interventi chirurgia estetica all’estero: cosa si rischia

Lo stesso Cirillo però elenca anche sei rischi concreti a cui va incontro chi si reca all’estero per sottoporsi ad interventi di chirurgia plastica:

  • gap comunicativi;
  • standard sanitari più bassi di quelli italiani;
  • assistenza pre e post operatoria carente;
  • impossibilità di verificare l’assicurazione del professionista;
  • costi ulteriori in caso di secondo intervento riparatore (se possibile);
  • vacanza al mare impossibile da coniugare all’intervento (“non ci sono operazioni che consentono di andare in spiaggia o in un museo dopo 24-48 ore”).

Chirurgia estetica: i prezzi per i trattamenti più richiesti

Di seguito un elenco con gli interventi più richiesti e il range di prezzo:

Bocca (Filler acido ialuronico)  da 250 a 750 euro;

Botulino   da 300 a 600 euro;

Lifting totale da 5 mila a 6.500 euro;

Mastoplastica additiva dai 4.500 ai 7.000 euro;

Rinoplastica da 3500 euro a 5500 euro;

Trapianto capelli da 3000 a 5000 mila euro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Promozioni e Offerte, Risparmiare, Viaggi