Che investimenti fare in Poste Italiane oggi: buoni fruttiferi postali, libretti risparmio o Pac?

Che investimenti fare in Poste Italiane oggi: meglio i buoni fruttiferi postali, i libretti risparmio o i Pac?

di , pubblicato il
Che investimenti fare in Poste Italiane

Che investimenti fare in Poste Italiane oggi: meglio i buoni fruttiferi postali, i libretti risparmio o i Pac? Ebbene i rendimenti non saranno altissimi ma cosi avrà la certezza della garanzia dello Stato (buoni/libretti) ed inoltre non si dovranno sostenere costi per sottoscrizione/gestione o rimborso eccetto quelli di natura fiscale. Ecco maggiori informazioni in merito.

Che investimenti fare in Poste Italiane oggi: i Pac?

I Pac di Poste Italiane sono delle particolari forme di investimento grazie alle quali si potranno investire i propri soldi a rate. Saranno quindi la soluzione ideale per chi vorrà investire in modo graduale sui mercati finanziari. L’esposizione sarà infatti progressiva e distribuita nel tempo per cui sarà efficace contro i prezzi variabili. La buona notizia è che si potrà sospendere o interrompere il piano in qualsiasi momento e si potrà modificare la periodicità, il numero e l’importo delle rate. Il rimborso delle quote del fondo, poi, si potrà ricevere anche prima della scadenza del piano secondo le modalità previste dal regolamento. I Pac funzionano in questo modo: grazie ad essi si potranno acquistare a rate delle quote di Fondi Comuni di Investimento. Si potrà poi decidere l’importo da investire, la rata, la durata e la cadenza. In più sarà possibile l’estinzione anticipata o la sospensione senza alcun costo in aggiunta in ogni momento.

Buoni fruttiferi postali o libretti di risparmio: che investimenti fare in Poste oggi?

Tra i migliori buoni fruttiferi postali di oggi segnaliamo i 4×4 per investire fino a 16 anni. Il rendimento effettivo annuo lordo è infatti dello 0,20% dopo 4 anni, dello 0,30% dopo 8 anni, dello 0,40% dopo 12 anni e dello 0,75% dopo 16 anni.

Con essi si potrà contare quindi di un rendimento fisso crescente e la flessibilità di rimborso si avrà anche dopo 4,8 e 12 anni con il riconoscimento degli interessi maturati.
Passiamo ai libretti di risparmio postale. Essi offrono un rendimento annuo lordo molto basso che è dello 0,001%. È però possibile sottoscrivere l’offerta Supersmart 360 giorni che darà un tasso di interesse annuo lordo dello 0,40%. La durata sarà di 360 giorni e tale promo si potrà attivare da poste.it, app BancoPosta ed ufficio postale. Poste Italiane comunica che Supersmart, però, sarà attivabile solo sul libretto Smart con un accantonamento minimo di 1000 euro. Chi non avrà tale libretto, quindi, non potrà beneficiarne.

Leggi anche: Buono fruttifero postale AA3 rifiutato rimborso per prescrizione: che fare in questo caso
[email protected]

Argomenti: , , ,