Cessione del quinto pensionati: come conoscere le banche convenzionate con l’Inps

La cessione del quinto della pensione ha subito negli ultimi anni un processo di semplificazione e regolamentazione. Adesso è l'Inps ad indicare le banche convenzionate che offrono condizioni vantaggiose

di Enzo Lecci, pubblicato il
La cessione del quinto della pensione ha subito negli ultimi anni un processo di semplificazione e regolamentazione. Adesso è l'Inps ad indicare le banche convenzionate che offrono condizioni vantaggiose

Quando circa 10 anni fa, il governo autorizzò la cessione del quinto anche per i pensionati, il mercato fu invaso da offerte di ogni tipo. La possibilità di concedere prestiti ai pensionati faceva letteralmente gola a molti operatori del settore. In quella fase, confusa anche dal punto di vista dei regolamenti attuativi, erano sopratutto intermediari e finanziarie a detenere le quote più consistenti del mercato.

Le banche, dal canto loro, mantennero invece un profilo basso anche a causa del lungo iter che era necessario per arrivare all’erogazione del prestito con trattenuta.

Rispetto a 10 anni fa, il mercato di riferimento è profondamente cambiato. Dopo la fase iniziale molto confusionaria. una serie di provvedimento ad hoc riuscirono finalmente a fare chiarezza su iter e limiti della cessione del quinto pensionati.

La semplificazione del quadro di riferimento, determinò l’ingresso massiccio delle banche in questo settore di mercato. Con l’introduzione di una serie di regole precise, il far west che aveva caratterizzato la prima fase del lancio del quinto pensionati venne meno. Ovviamente anche le offerte di prestito subirono un miglioramento delle condizioni. E’ infatti ovvio che una cosa è passare da vari intermediari e un’altra è entrare in contatto direttamente con le banche.

Cessione del quinto pensionati: i vantaggi delle banche convenzionate

Tra le tante novità che hanno reso più semplice e meno gravoso il prestito sotto forma di cessione del quinto della pensione, c’è stata anche la sottoscrizione di una convenzione tra Inps e alcuni istituti. Sotto questo punto di vista la Previdenza Sociale non si è assolutamente inventata nulla. La vecchia Inpdap, infatti, aveva da tempo affiancato ai vantaggiosi piccoli prestiti interni, una serie di convenzioni con istituti esterni a condizioni vantaggiose. Questo stesso modello è stato ripreso da molte grandi aziende che hanno sottoscritto convenzioni per la concessione di una cessione del quinto a tassi vantaggiosi.

Per quello che riguarda l’Inps, un decreto del 2013 ha introdotto questa possibilità. La nuova normativa ha cancellato la precedente e ha introdotto un “nuovo schema di convenzione tra l’Istituto e i soggetti (Banche ed Intermediari finanziari) provvisti dei requisiti di legge ivi indicati, finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati Inps“.

L’obiettivo della convenzione è quello di “garantire l’accesso ai finanziamenti da parte dei pensionati, assicurando la massima qualità del servizio e la possibilità di ottenere le migliori condizioni di mercato“.

E’ ovvio che l’elenco delle banche convenzionate con l’Inps sia in continua evoluzione. Per conoscere quelli che sono gli istituti che hanno sottoscritto un accordo con l’Inps sulla cessione del quinto della pensione si deve consultare l’apposito elenco disponibile sul sito della Previdenza Sociale.

Un servizio in più per avere una cessione del quinto più vantaggiosa e meno carica rispetto alla media di mercato.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Cessione quinto, Prestiti

Leave a Reply