Cessione del quinto al top: ecco i motivi del successo

La convenienza della cessione del quinto rispetto ai prestiti personali: i motivi di tanto successo.

di , pubblicato il
3 cose da non fare sul conto corrente per stare tranquilli e non avere alcun tipo di problema.

La cessione del quinto dello stipendio o della pensione negli ultimi anni ha visto un forte crescita come si evince dall’analisi dell’Osservatorio di PrestitiOnline.it. Per chi non lo sapesse la cessione del quinto è un particolare tipo di prestito che si estingue mediante una trattenuta diretta sullo stipendio o della pensione fino ad un massimo del quinto della retribuzione valutata al netto delle ritenute. La richiesta di tale prodotto è in continua  crescita: nel 2019 le erogazioni hanno sfiorato i 6 miliardi di euro, il 9% del mercato totale del credito a consumo mentre nel 2020 per l’effetto Covid la quota è salita al 10%.

Cessione del quinto: perché la richiesta sta crescendo

Roberto Anedda, direttore marketing di PrestitiOnline.it, ha spiegato che sono diversi gli elementi per i quali la richiesta della cessione del quinto è sempre più in crescita. Uno dei principali motivi sono sicuramente i tassi molto convenienti e le garanzie offerte dal prodotto insieme ad una crescente competitività e visibilità delle diverse offerte degli operatori. La moderna cessione del quinto, quindi, è in continua crescita per la trasparenza e i costi molto ridotti già compresi nel Taeg con offerte talmente buone che fanno la concorrenza anche ai prestiti personali.

Cessione del quinto contro prestiti personali

Tra le offerte più recenti di cessione del quinto dello stipendio ce ne sono alcune che partono da un Taeg del 3,84% mentre le migliori offerte di prestiti personali difficilmente scendono sotto il 6%. Questa differenza è importante perché riguarda persone che chiedono prestiti contenuti per esigenze di spesa o imprevisti come lavori in casa o acquisto di un veicolo. Un altro motivo del successo è la sua natura di prestito “garantito” dallo stipendio per cui è più semplice ottenere il finanziamento a fronte di una parità di uscita mensile del cliente.

Cessione del quinto dello stipendio e della pensione

Dall’analisi dell’Osservatorio PrestitiOnline.it emerge che la la quota dei lavoratori pubblici che ha chiesto la cessione passa dal 30% circa delle richieste ad oltre il 50% sugli erogati. Ciò è determinato soprattutto dalle condizioni più favorevoli.

L’importo medio erogato risulta però più alto rispetto a quello richiesto sulle media di tutte le durate. Le richieste si aggirano intorno ai 16-17 mila euro ma salgono a 20-22 mila euro nelle erogazioni. Il motivo è la minore approvazione delle operazioni per importi troppo bassi nonché l’effettivo incremento della somma finale erogata concordato spesso tra il cliente e l’istituto a fronte della convenienza delle condizioni proposte.

Le più rilevanti opportunità di risparmio per la cessione del quinto offerte dal web, infine, riguardano i lavoratori del settore pubblico con Taeg intorno al 4% e per i pensionati con Taeg tra il 5 ed il 6%. Per i lavoratori privati, invece, le offerte oscillano tra il 6 ed il 7%. Tutte condizioni nettamente più favorevoli rispetto alle medie di mercato per la cessione, con Taeg sopra l’8%, e per il credito finalizzato, con Taeg superiori al 9%.

Potrebbe interessarti: Prestiti: l’esigenza primaria è la liquidità, interesse per casa e auto collegato ai bonus fiscali

[email protected]

Argomenti: ,